Le giornaliste della BBC in rivolta: "Ci pagano meno degli uomini"

In rivolta le giornaliste della BBC per colmare entro il 2020 il gap salariale, una battaglia molto attuale nel mondo del lavoro.

Reporter. Taking notes. Media interview.

Le giornaliste della BBC sono in rivolta. Hanno scritto una lettera aperta al direttore generale Tony Hall per denunciare un problema grave e, purtroppo, molto diffuso nel mondo del lavoro: le donne guadagnano meno degli uomini, anche alla BBC. Secondo un documento reso pubblico dalla stessa emittente mercoledì scorso la donna più pagata non arriva a guadagnare 500mila sterline all'anno, mentre l'uomo più ricco, Chris Evans, ne percepisce quasi 2 milioni.

E non è tutto, perché sempre secondo questo rapporto le 96 giornaliste della BBC sono tutte pagate molto meno dei colleghi. Ecco perché 42 donne hanno deciso di scrivere al direttore per azzerare il gap salariale entro il 2020:

"L'azienda ci ha mentito per anni, a noi donne e alle persone di colore. Anche quando l'abbiamo scoperto e ci siamo battute contro il gender gap hanno continuato a mentirci. Se provi a fare qualcosa ti minacciando. È una lotta senza speranza."

Via | Il Giornale

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail