Caldo e ciclo abbondante, 6 consigli per non sentirsi a terra

Come si può affrontare un ciclo molto abbondante quando fa caldo, come nel periodo estivo?

Altre possibili cause di polimenorrea potrebbero essere i disturbi endometriosi o l'arrivo della menopausa. Nelle ragazze giovani con problemi endiocrini e bassi dosaggi di progesterone, la soluzione risiede il più delle volte nell'assunzione della pillola anticoncezionale che riporta il ciclo alla normalità. In caso di problemi di tiroide si procede invece con una cura ormonale sostitutiva o una terapia adeguata.

Il ciclo abbondante è un problema già di per sé. In estate, il caldo lo rende ancora più difficoltoso da gestire. Ci si sente stanchi, molto fiacchi, spesso si avvertono dei giramenti di testa e arrivare a fine giornata talvolta è una fatica enorme. Perché succede? Se soffrire di ipermenorrea, le alte temperature possono abbassare ulteriormente la vostra pressione e quindi rendere ancora più invalidanti le mestruazioni.

Nella maggior parte dei casi succede che in estate a causa del clima ma anche delle numerose ore di luce, il nostro corpo produca più prolattina. Il risultato sono ovulazioni sballate, cicli irregolari e flussi più abbondati. E allora che cosa fare?


  • Curare l’alimentazione per fare il pieno di ferro e di potassio. Queste sostanze le trovate in legumi, uova, carne e verdure a foglia larga, come bieta e spinaci, e frutta, come banane e ananas.
  • Contro i crampi addominali sono utili calcio (latte, yogurt, latticini) e magnesio (ortaggi verdi, banane, crusca).
  • Fate attività fisica (non durante il ciclo) per scaricare lo stress
  • Bevete delle tisane a base di camomilla e passiflora.
  • Evitate il sole nelle ore più calde
  • Bevete molta acqua e quando vi sentite fisicamente giù aggiungete un po’ di zucchero.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail