Lavoro, sempre più donne costrette a dimettersi per occuparsi dei figli

Lasciare il lavoro per prendersi cura dei bambini, succede a 44 donne su 100 nel nostro Paese.

donne e stress

Fare un figlio e mantenere il proprio posto di lavoro sembra essere una missione impossibile per molte donne italiane. Il 40% delle domande di dimissioni, infatti, è spesso accompagnata da una motivazione che pare incredibile nel 2017: la difficoltà di occuparsi di bambini piccoli. Questo quanto emerge dai dati dell’Ispettorato nazionale del Lavoro.

Secondo le stime 44 donne su 100 scelgono di dare le dimissioni perché non hanno la possibilità di conciliare il lavoro con la cura dei bambini. Il 78% delle dimissioni nel 2016 sono state firmate da donne e nel 40% la motivazione è proprio l’accudimento dei figli. Si dimettono anche i padri lavoratori (+34% rispetto al 2015), ma lo fanno molto meno (7.560 casi) rispetto alle mamme, su cui grava come sempre la gestione della famiglia.

Questo trend negativo è confermato anche dai tassi relativi all’occupazione femminile: l’Italia è all’ultimo posto delle classifiche europee. Lavorano meno del 49 percento delle donne, contro il 62,5 della media europea.

Via | Vanity Fair

  • shares
  • +1
  • Mail