Cosa fare se si dimentica la pillola

Come bisogna comportarsi per caso non avete preso la pillola: saltare una compressa può esporre a gravidanze.

ricordarsi di prendere tutti i giorni la pillola, app

Dimenticarsi la pillola può succedere. Talvolta si è vittimi della stanchezza, della distrazione o del jet leg a seguito di un lungo viaggio. In inverno, sono le influenze gastrointestinali a metterci particolarmente ko. Come bisogna procedere per evitare problemi, quali una gravidanza indesiderata?

Prima di tutto se si assume la pillola con massimo 12 ore di ritardo non dovrebbero subentrare preoccupazioni, ciò che conta è non superare le 36 ore tra una pillola e l’altra e soprattutto non prenderne due a poco tempo di distanza, perché si rischia il sovradosaggio, che può causare una serie di effetti collaterali sgradevoli.

Se avete saltato una pillola, prima di tutto lasciatela nel blister come promemoria. La copertura per il resto del mese non è garantita in modo preciso, quindi conviene fare molta attenzione, utilizzando un contraccettivo di barriera, come il profilattico. Se saltate una pillola alla fine del blister o in mezzo, la preoccupazione deve essere minore rispetto a una dimenticanza nella prima settimana, dopo la pausa dei 7 giorni. In questo caso il rischio gravidanza è decisamente più elevato. Se avete avuto dei rapporti non protetti si consiglia di prendere la pillola dei 5 giorni dopo o comunque rivolgersi al proprio ginecologo, per valutare tutte le possibilità.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail