Maya Angelou, il doodle di Google omaggia la poetessa afroamericana

Google omaggia la poetessa afroamericana Maya Angelou e le dedica un doodle nel giorno in cui avrebbe spento 90 candeline.

Google omaggia la poetessa afroamericana Maya Angelou e dedica il suo doodle di oggi 4 aprile 2018 a quello che sarebbe stato il suo 90° compleanno. Maya Angelou è una donna che nella sua vita ha fatto di tutto: ha svolto mille lavori diversi senza mai perdere la sua poesia, la sua voglia di raccontare il mondo attraverso i suoi occhi. Nata in una famiglia poverissima nel Sud degli Stati Uniti, è stata violentata dal compagno della madre a soli 15 anni e, nonostante le brutture con cui ha dovuto condividere, è sopravvissuta e ha vissuto la sua vita da pioniera, ispirando gli altri e cercando di cambiare il mondo.

Maya Angelou

Nella sua vita Maya Angelou ha fatto la cameriera, la cuoca, la spogliarellista, la ballerina e la cantante, ha lavorato come giornalista in Egitto e ha fatto l’insegnante nel Ghana, ha scritto poesie, ha composto musica e scritto libri, ha prodotto drammi teatrali, film e serie televisive. Una donna forte e coraggiosa che ha sfidato gli stereotipi e si è conquistata i suoi diritti in un’epoca in cui essere donna, e per di più nera, era quasi una condanna alla povertà.

Maya Angelou ha raccontato la sua vita attraverso un’autobiografia divisa in sette parti, a cui si aggiungono tre libri di saggistica e varie raccolte di poesia. La sua prima autobiografia si intitola “Il canto del silenzio” conosciuta anche “So perché canta l'uccello in gabbia” risale al 1969, racconta la sua vita fino ai 17 anni e diventa un successo di portata internazionale. Dedica tantissimo impegno ai diritti civili degli afroamericani, è stata la coordinatrice dell'associazione per i diritti civili Southern Christian Leadership Conference e ha lavorato al fianco di Malcolm X e Martin Luther King.

Nel 1993 ha recitato una sua poesia dal titolo “On the Pulse of Morning” in occasione della cerimonia d’insediamento di Bill Clinton. Ha ricevuto inoltre moltissimi premi letterari e per i diritti civili, onorificenze statali e varie lauree honoris causa. Maya Angelou è morta a 86 anni nel 2014 nella sua casa a Winston-Salem, nel North Carolina.

Una volta disse:

"Ho imparato che puoi capire molto di una persona dal modo in cui affronta queste tre cose: una giornata di pioggia, la perdita del bagaglio, e l’intrico delle luci dell’albero di Natale".

  • shares
  • +1
  • Mail