Premio Nobel per la Letteratura 2018: il caso di Jean-Claude Arnault con la principessa Vittoria

Il Premio Nobel per la Letteratura 2018 non verrà assegnato, l'ondata di accuse di molestie sessuali arriva anche in Svezia

Il Premio Nobel per la Letteratura 2018 non verrà assegnato, lo scandalo #metoo è arrivato anche in Svezia ed ha fatto saltare più di una poltrona! Alla luce della minata credibilità, l’Accademia di Svezia ha deciso che quest’anno il premio verrà saltato e che nel 2019, verranno consegnati insieme il Premio Nobel per la letteratura 2018 e 2019. Una scelta coraggiosa che equivale ad una severa presa di posizione, ma anche la dimostrazione di voler fare le cose per bene e di prendersi le proprie responsabilità. Invece di mettere tutto sotto un tappeto, in Svezia, hanno dichiarato di avere un problema serio e di dover fare ordine prima di tornare ad occuparsi delle cose belle.

L’accusa più grave, che ha scatenato il tutto, è stata fatta da 18 donne al fotografo francese Jean-Claude Arnault, che è il marito che è uno dei membri dell’Accademia di Svezia, cioè della poetessa e scrittrice Katarina Frostenson. Katarina Frostenson è stata destituita dal suo incarico, per protesta altri tre membri hanno scelto di dimettersi. Non c’è stata una denuncia ufficiale ma le autorità hanno comunque fatto delle indagini che però non sono arrivate a nulla e il caso è stato archiviato perché nel frattempo i reati sono passati in prescrizione. Dal 2010 l’Accademia svedese finanziava il centro culturale “Forum” gestito da Arnault e dalla moglie, in seguito alla bufera delle molestie, l’ente ha interrotto il suo appoggio.

Ad accusare Jean-Claude Arnault di molestie sessuali sono state tante donne, che con coraggio e forti del movimento #metoo hanno trovato la forza di denunciare. Jean-Claude Arnault è stato accusato di aver aggredito o violentato circa 18 donne tra il 1996 e il 2017, lui si è sempre dichiarato innocente, ma quando le accuse sono così tante e così gravi, c’è ben poco da fare. E lo sanno bene Harvey Weinstein e Bill Cosby che, finalmente, stanno pagando per tutte le violenze perpetuate nel corso della loro vita a moltissime donne.

A far saltare il banco, come si sul dire, è stata un’aggressione di troppo, pare che nel 2006 Jean-Claude Arnault abbia palpeggiato, ovviamente contro la sua volontà, anche la principessa Vittoria di Svezia. Ad accorgersene è stata l’assistente della principessa che si è lanciata sul fotografo e lo ha allontanato con forza. Da quel momento in poi la Principessa ha adottato delle misure di sicurezza straordinarie e ha chiesto all’Accademia di Svezia e a chi si occupa della sua sicurezza di non lasciarla mai sola con Arnault.

Dalla principessa Vittoria di Svezia non è trapelato nulla, queste indiscrezioni sono state fatte da tre testimoni al quotidiano locale Svenska Dagbladet. La Famiglia Reale di Sveglia ha però diramato un comunicato stampa ufficiale per sostenere il movimento #metoo e questo potrebbe già essere una conferma.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA&LIFESTYLE DI BLOGO