Cardrona Bra Fence: la recinzione di reggiseni in Nuova Zelanda

Cardrona Bra Fence in Nuova Zelanda è una strada in cui si trova una recinzione fatta con i reggiseni, un modo originale per sensibilizzare tutti contro il cancro al seno

Cardrona Bra Fence

Le campagne di sensibilizzazione contro il cancro al seno sono sempre una buona idea, servono a mantenere alta l’attenzione, a far passare messaggi importanti e a incentivare tutte le donne a fare controlli periodici. In Nuova Zelanda c’è una campagna davvero carina che è nata quasi per caso ed è diventata un simbolo forte contro il tumore al seno. Ci troviamo a Central Otago e in una delle strade tipiche della città c’è una muraglia coloratissima e allegra formata da capi di abbigliamento che si muovono con il vento: sono reggiseni colorati che le donne lasciano lì al loro passaggio.

La strada si trova immersa nel verde tra le montagne, le colline e il cielo azzurro ed è stata soprannominata Cardrona Bra Fence, inizialmente le autorità locali hanno tentato di togliere i reggiseni, ma dato che per uno che toglievano ne comparivano tre nuovi, alla fine si sono arrese ed hanno accolto questa iniziativa, facendola propria.

Ma come è nata questa via dei reggiseni? Pare che nel 1999 quattro ragazze, dopo una colossale sbronza di Capodanno, abbiano appeso i propri reggiseni al filo spinato, tante altre donne hanno fatto lo stesso e da allora è diventata una tradizione. Sono passati quasi 20 anni e quello che poteva essere un gesto frivolo è diventato un messaggio importante, una campagna di solidarietà contro il cancro al seno, un modo per sensibilizzare e per sostenere le donne che nella loro strada hanno incontrato il cancro.

Se avete in programma un viaggio in Nuova Zelanda mettete in valigia un reggiseno in più!

via | gazzellaviaggi

  • shares
  • Mail