Miss Italia 2018: Chiara Bondi sfilerà con la protesi alla gamba

Per la prima volta Miss Italia apre le porte alla disabilità, in passerella ci sarà Chiara Bondi, una 18enne che sfilerà con la sua protesi alla gamba sinistra.

Miss Italia 2018, Chiara Bondi

Chiara Bondi è una ragazza di quasi 18 anni che quest’anno vedremo a Miss Italia, la sua è una storia un po’ particolare e carica di dolore, nel 2013 ha subito l’amputazione della gamba sinistra a causa di un incidente in motorino. Chiara Bondi ha chiesto a Patrizia Mirigliani di poter partecipare a Miss Italia e la patron del celebre concorso di bellezza ha accettato, quindi sarà una concorrente come tutte le altre.

Patrizia Mirigliani ha dichiarato:

“Chiara è un simbolo importante di speranza e di rinascita, una bellezza senza confini" e la disabilità ", in questo caso sinonimo di una femminilità ferita e riscattata“.

Patrizia Mirigliani

Chiara Bondi compierà 18 anni a settembre, frequenta il liceo classico a Tarquinia e si diletta nello sport e nella moda, ha già qualche esperienza in campo fashion e parteciperà alle regionali di Miss Italia, dove sfilerà in passerella assieme alle altre ragazze. Chiara Bondi è un po’ una Bebe Vio della moda, nonostante il bruttissimo incidente che le è costato la gamba, ha reagito e ha continuato a vivere la sua vita al massimo, senza farsi fermarsi dalla disabilità.

Chiara Bondi ha dichiarato:

“Si partecipa ad un concorso di bellezza per vincere ma il mio obiettivo è dare un messaggio ai giovani affinché sappiano difendere la propria vita, concedendole sempre una nuova opportunità”.

Chiara Bondi

È bellissimo avere questi modelli, queste persone che ci dimostrano che anche feriti si può ancora essere bellissimi e forti, che un incidente (un terribile incidente) non deve per forza definire tutta la propria vita.

Bebè Vio, Martina Caironi, Monica Contraffatto o Giusy Versace sono ragazze meravigliose che hanno perso una gamba, chi due, Bebe tutti e quattro gli arti, ma hanno dimostrato tutte di essere molto più delle loro disabilità. Sono tutte campionesse internazionali, ragazze che hanno superato i loro limiti.

via | d.repubblica

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA&LIFESTYLE DI BLOGO