Come sistemare i capelli mossi con o senza piastra

capelli mossi

Spesso si sottovaluta la potenzialità dei capelli mossi, perché non sono né lisci né ricci e mettono in crisi molte donne. E dire che sono tra le tendenze della prossima stagione, si tratta solo di saperli gestire e trovare l'acconciatura più adatta a voi. Il primo passo è quello di utilizzare i prodotti giusti per evitare l'effetto crespo (e qui trovate molti consigli utili), poi si passa all'asciugatura, che dev'essere mirata all'effetto che volete ottenere.

Preferite un look grintoso? Ravvivate la capigliatura con poca spuma prima di asciugarli col phon e usate il diffusore tenendo la testa in giù. Modellando i capelli con le mani otterrete un effetto voluminoso e sarete pronte per una serata speciale. Se risultano indomabili puntate qualche ciocca sulla testa aiutandovi con delle forcine oppure utilizzate accessori preziosi come i cerchietti, molto trendy e glam.

Se volete un effetto più naturale, a capello ancora bagnato, dividete i capelli in ciocche, arrotolatele su loro stesse e andate a fissarle alla testa con delle forcine; asciugate bene (l'ideale sarebbe il vecchio casco che usano ancora molte signore), scioglieteli e pettinateli colo con le mani e un tocco di olio lucidante. La piastra vi può essere utile per togliere parte dell'effetto crespo: prendete delle piccole ciocche e stiratele solo nella parte più vicina alle radici oppure utilizzatela come arriccia capelli, prendendo la ciocca e arrotolandola attorno alla piastra per qualche secondo. In questo caso il capello mosso sarà più definito e sofosticato, ma bisogna avere una buona manualità.

Foto | Hairstyle capelli

  • shares
  • Mail