Mutazioni, festival teatrale in rosa

Prende il via domani, 8 maggio, al teatro Cargo di Genova il festival teatrale “Mutazioni”, che vede il corpo femminile protagonista dell’intera rassegna. Il corpo della donna, con tutte le sue croci e delizie, i desiderata di sempre e quelli dell’aspirazione alla perfezione estetica del nostro millennio, il corpo come incubatrice di dolore e il corpo come desiderio di eros. Così la presentazione della direttrice del festival, Lucia Sicignano:

«Si parlerà soprattutto di libertà femminile ma anche della violenza crescente sulle donne, non trascurando i temi del desiderio, della pornografia e della prostituzione. Il corpo politico e femminile nei mass media, donne kamikaze e donne cover, la riscoperta dell’intimità nell’era multimediale».

Lo spettacolo che aprirà il Festival è "Sudore" che racconta l’ossessione delle donne verso il mito della perfezione fisica, per poi proseguire fino al 24 maggio con eventi che tra cui la presentazione di libri a tema ed una rassegna cinematografica che si terranno in diverse location all’interno di Genova.

A seguire "Sudore" gli altri spettacoli "Quasi perfetta" dedicato al tema dell’anoressia, "Moana Porno Revolution" storia di Moana Pozzi pornodiva e "Bella tutta - i miei grassi giorni felici". Qui potete scaricare la locandina del Festival.

Non si può negare che negli anni ci sia stato un cambiamento nella percezione e consapevolezza del corpo femminile da parte delle donne. L'ossessione per la perfezione della forma fisica ne è certo una delle manifestazioni più evidenti, così come anche la liberazione sessuale portata dal movimento femminista del 68 ed epiloghi vari. Quale sarà una delle prossima mutazione a cui andremo incontro?

Foto | Mentelocale

  • shares
  • Mail