Rasare tutto: tante vagine, tante idee

Zone inguineEssendo la bella stagione alle porte, dopo aver parlato della depilazione invernale, si riapre la questione estiva relativa a cerette, rasoi, peli, pelini, peletti e quant'altro. Perchè una cosa è certa: depilarsi le zone intime, almeno in estate, non solo è più comodo, ma è doveroso. E credetemi che per zone intime occorre intendere anche la parte "posteriore", nella quale i nemici peli sono sempre in agguato (sotto al costume).

Non ci si può infatti presentare in spiaggia con il classico ciuffo a fare capolino, nè davanti nè dietro: la pelle deve essere liscia, distesa e priva di spaventosi filini neri. E si rischia di far contenti anche i fidanzati, andando a intervenire proprio nel punto più hot del nostro corpo.

Il problema diventa in realtà quale depilazione scegliere: per quanto possa sembrare strano, esistono infatti diversi risultati di rasatura proprio "laggiù", a seconda di quel che si toglie, di quel che si lascia e di quel che si aggiusta. Morale: costume bianco o intimità col partner sono da salvaguardare con attenzione, per sentirsi anche più sicure, più belle, senza segreti da nascondere, ma solo da mostrare quando e se lo desideriamo. Andiamo dunque a scegliere la depilazione intima più adatta a noi.



  • La depilazione Brazilian prevede di lasciare una sola striscia esattamente in mezzo

  • La depilazione Playboy prevede invece un disboscamento totale

  • La depilazione Tiffany Box è sicuramente molto fashion: viene lasciata una striscia quadrata a forma di astuccio da gioielli, poi tinta in blu Tiffany (assicuratevi che il vostro boyfriend non soffra della fobia del blu)

  • La depilazione Hollywood prevede una forma ovale o classica triangolare, ma più piccola

  • La depilazione Beckham è una variante della Brazilian e consiste nel lasciare anche un ciuffetto superiore oltre la striscia, come a disegnare un albero


Quale scegliete? Io quoto la Tiffany!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail