Il matrimonio accorcia la vita delle donne

matrimonioGli uomini obietteranno che il venefico effetto esercita il suo potere anche su di loro ma la scienza li contraddice: sono le donne a subire il peggio del matrimonio. E la conseguenza è che vivono di meno e non solo quando un matrimonio non è felice. Diecimila le persone coinvolte nel sondaggio, un anno in meno di vita in media tra le donne sposate.

Il motivo di fondo non è tanto il grado di felicità dell’unione quando il logorante effetto di dover rivestire almeno due ruoli, conciliando in una sola vita la vita di due persone o più: la donna, la moglie, la madre, la professionista, la casalinga e via dicendo.

Una ricerca parallela sugli uomini ha rivelato invece che in Inghilterra la vita media dell’uomo s’è allungata di circa cinque anni dagli anni Ottanta a oggi, mentre quella delle donne s’è allungata di soli tre anni e mezzo circa. Si direbbe che gli uomini traggano quindi maggior beneficio dal matrimonio? Proprio così.

Di più: le donne, secondo la ricerca, tendono ad assumere più facilmente comportamenti che sono propri del marito nel corso degli anni di convivenza. La manifestazione più eclatante: se il marito fuma, nel giro di pochi anni anche la donna, spesso, comincia a fumare. Ma se anche non lo facesse non sarebbe comunque un fumatore passivo? Ed ecco un altro fattore che accorcia la vita. Dove ti giri giri, sei fregata, insomma.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail