Halloween: il make-up da zombie

Il makeup da zombie è un trucco low cost, facile da realizzare e di grande effetto. Ecco qualche consiglio per essere terrificanti al punto giusto.

Il trucco da zombie è forse il makeup più utilizzato per la notte di Halloween. Per questo motivo abbiamo deciso di personalizzarlo un pochino: è vero che il 31 ottobre deve essere una serata “spaventosa” ma nulla ci vieta un tocco glam e magari di battere i nostri amici in creatività.

zombie

Iniziamo quindi con una base. Lavate bene la vostra faccia e stendete una bella crema idratante. È molto importante che la pelle sia protetta, perché questi makeup possono risultare un po’ invasivi, soprattutto se siete abituate a truccarvi poco. A questo punto dovete stendere un bel cerone: esistono prodotti già pronti, spesso utilizzati nei teatri, perfetti e non troppo cari.

Se non volete spendere soldi per questa cosa, potreste anche mescolare un fondotinta chiarissimo con un ombretto bianco e una punta di azzurro. Mi raccomando amalgamate molto bene e poi con una spugnetta applicatelo ovunque, dovete ricoprire anche le palpebre e le labbra. Quando avete finito, tamponate tutta la zona con una cipria trasparente. La base è pronta e possiamo incominciare a lavorarci.

Prima di tutto le occhiaie. In questo caso avete bisogno di ombretto rosso e uno viola. Applicate sotto l’occhio, quasi attaccato alle ciglia prima quello rosso e poi sfumate scendendo fino all’altezza delle narici, con quello viola. Altra cosa da fare è mettere nell’occhio una bella matita rossa (riga interna che sbava verso l’esterno).

Sempre con l’ombretto rosso, andate a tamponare le labbra nella parte interna… l’effetto deve essere che avete sangue in bocca, come un vampiro, quindi non deve essere un trucco lineare e soprattutto deve sbavare sugli angoli. Per l’esterno, ci vuole un gloss rosso fuoco, da tirare con il pennellino. Per dare un tocco sofisticato, prendete poi dei glitter neri e applicateli all’attaccatura dei capelli e sotto gli zigomi, come se fosse una sfumatura: l’incarnato deve sembrare scavato, consumato e il gioco di ombre potete crearlo luccicoso.

  • shares
  • Mail