Come applicare correttamente l’autoabbronzante

abbronzaturaDopo anni di tentativi disperati di abbronzarmi, mi sono riconciliata con la mia pelle lattea e ho gettato la spugna: accetto con eroica sopportazione i commenti che a fine estate mi chiedono se non sia stata tanto sfortunata da non essere riuscita ad andare al mare neanche una volta. Peccato che io al mare ci viva letteralmente.

L’autoabbronzante accorre, anche se devo ammettere di averlo usato solo in occasioni speciali quando il colore dell’abito sommato alla mia carnagione chiara mi avrebbe fatto sembrare più una lampada di carta di riso che una persona distinguibile da ciò che indossa. Non vi dico i pasticci le prime volte. Se anche voi siete alle prese con i primi autoabbronzanti, ecco i trucchi per applicarlo al meglio.

Quello che dobbiamo assolutamente evitare è la pelle a macchie di leopardo. Prima di applicare un autoabbronzante bisogna depilarsi ed esfoliare per bene la pelle, in modo che sia pronta a ricevere il trattamento al meglio. Fatelo un paio di giorni prima di applicare il prodotto. Se avete la pelle secca che tende alla desquamazione, siate accurate nell’esfoliazione e idratate molto bene.

L’applicazione va fatta sul corpo pulito e asciutto. Se volete applicarlo dopo la doccia, aspettate qualche minuto che la pelle torni secca. Se anche vi siete asciugate con l’accappatoio, l’umidità residua potrebbe compromettere l’applicazione.

Per evitare che le unghie di mani e piedi si colorino, metteteci sopra della vaselina o uno strato generoso di crema idratante che le preservi dal prodotto che intanto stendete su tutto il corpo. Fate attenzione alle zone che tendono ad accumulare prodotto in eccesso: gomiti, ginocchia, piedi.

Non dimenticate che per ottenere un risultato davvero naturale il prodotto va applicato uniformemente, anche su collo, orecchie e aree che vi appaiono meno visibili ma che al primo accenno di vedo non vedo risalteranno più che mai con una spiacevole discromia.

Applicate il prodotto quando avete abbastanza tempo per aspettare che si secchi per bene. Se dovete uscire di corsa e vestirvi di fretta rischiate di compromettere il risultato oltre che di macchiare i vestiti. Aspettate alcune ore prima di rifare la doccia o andare a correre: rischiereste di colare colore. Finché succede in casa poco male, ma in pubblico è davvero un brutto effetto. Le mani però dovete lavarvele appena finito, altrimenti si coloreranno anche i palmi.

Per mantenere il colore appena guadagnato, infine, il prodotto va riapplicato con costanza, ogni tre giorni circa. Pensate di spendere una fortuna, con questi ritmi? Allora rassegnatevi come me e riservate l’autoabbronzante alle sole occasioni speciali.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail