Ricopertura delle unghie: il refill conviene?

ricopertura unghieChi di voi ama la Nail Art e ha effettuato una ricostruzione delle unghie in tip, in gel o in fiberglass, sicuramente si è trovata, dopo circa due settimane, di fronte ad un problema comune e ad un dubbio amletico: meglio ricorrere all'esperta per un refill o rifare tutta la procedura con una nuova tip e un nuovo strato di resina? La ricostruzione non è eterna, le unghie crescono e la decorazione, a volte, si rovina. Come fare allora?

Una ricostruzione unghie dura circa 5 mesi e, invece di rifarla ogni volta che le unghie si rovinano, si ricorre alla ricopertura delle unghie, o refill. La ricopertura delle unghie è veloce ed economica rispetto ad un intero trattamento di ricostruzione. Il refill interviene sulla parte rovinata o sulla parte nuova dell'unghia, colmando le differenze e riempendo là dove il gel o la decorazione sono rovinati.

Per un refill bisogna affidarsi ad un esperto e fare molta attenzione perchè, se l'unghia non si è seccata per bene, c'è il rischio di prendere i funghi, che si possono sviluppare tra lo strato dell'unghia ricoperto con l'acrilico e la tip. Il refill si può effettuare ogni 2 settimane, per unghie sempre perfette, mentre la ricostruzione ogni 6 mesi circa, con un mese di intervallo tra l'una e l'altra.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail