Selma Blair, la sclerosi multipla e la forza di mostrarsi fragile

Selma Blair e la forza di mostrarsi fragile, sul red carpet si è presentata con il bastone a causa dei sintomi della sclerosi multipla.

Viviamo in un mondo in cui la perfezione è quasi un obbligo, soprattutto se si è famosi. Apparire fragili e imperfetti non è ammesso e chi lo fa, mette in campo una forza davvero invidiabile. In occasione degli Oscar 2019 Selma Blair si è presentata sul red carpet con un bastone, mostrando a tutti i segni della malattia che l’ha colpita e che l’ha fatta soffrire moltissimo, soprattutto prima della diagnosi.

Selma Blair ha scoperto di avere la sclerosi multipla ad agosto e poi lo ha detto pubblicamente in autunno. La sua diagnosi è arrivata dopo molto tempo perché i medici non riuscivano a capire cosa avesse e da cosa erano provocati i suoi disturbi. L’attrice americana ha raccontato:

“Appena me l’hanno detto, ho pianto. Non erano lacrime di paura, né di panico. Erano lacrime consapevoli, di chi sa che deve arrendersi a un corpo di cui ha perso il controllo. Era come se provassi, persino, un pizzico di sollievo”.

Selma Blair

Selma è un’attrice e una mamma, ha un bambino di 7 anni e tutte le sue preoccupazioni sono per lui, prima della diagnosi aveva paura perché non riusciva a prendersi cura del suo Arthur, a prenderlo in braccio e ad abbracciarlo.

“Ci sono stati momenti in cui non riuscivo a prendere mio figlio in braccio e mi chiedevo come sarei riuscita a cavarmela. Voglio fare in modo che si senta sempre al sicuro, e mai responsabile per me. Mio figlio capisce la malattia, e io non mi sento più in colpa. Sono disabile, a volte cado, faccio cadere anche le cose, la mia memoria è nebulosa, e il mio lato sinistro sta chiedendo indicazioni a un gps rotto. Non so esattamente cosa farò, ma so che farò del mio meglio”.

Selma Blair

Accettare di avere una malattia neurodegenerativa come la sclerosi multipla è un percorso di auto accettazione molto lungo e complicato, significa accettare di essere malati e di dover sperare nella ricerca per stare meglio, ma anche di dover combattere con i propri limiti per conservare la propria autonomia più a lungo possibile.

Arrivare sul red carpet degli Oscar con il bastone è stato un gesto incredibile, ci vuole moltissima forza per mostrarsi fragili. Sarebbe stato molto più facile per lei stare a casa, ma ha voluto dimostrare a tutti che a volte la vita ci chiama ad adattarci a quello che accade e che non bisogna rinunciare a tutto solo perché non si è più come prima.

Quante volte rinunciamo a fare delle cose perchè ci sentiamo insicuri, fragili e inadatti? Proviamo a superare i nostri limiti e a vivere per quello che siamo, senza imposizioni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail