Rita Dalla Chiesa e il ricordo del padre Carlo Alberto Dalla Chiesa

Rita Dalla Chiesa ricorda il padre Carlo Alberto Dalla Chiesa, il generale ucciso dalla mafia nel 1982 è uno dei protagonisti degli Esami di Maturità 2019.

Carlo Alberto Dalla Chiesa

Con la prima prova di italiano sono ufficialmente iniziati gli esami di Maturità 2019. Una delle tracce scelte dal Miur è stata dedicata al generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, un uomo che il 3 settembre del 1982 fu ucciso dalla mafia mentre tornava a casa con la moglie e l'agente della scorta in una A112 bianca. Dalla Chiesa è stato ammazzato da 30 colpi di kalashnikov che non gli hanno dato scampo. La traccia scelta per l’esame è stata tratta dal discorso di Luigi Viana in occasione delle celebrazioni del trentennale dell’uccisione del prefetto.

Carlo Alberto Dalla Chiesa è il padre di Nando Dalla Chiesa e della conduttrice televisiva Rita Dalla Chiesa, che questa mattina sono stati orgogliosi e felici di aver visto il ricordo del loro amato padre all’esame di maturità. Il figlio ha dichiarato:

“È bellissimo, è un evento di grande portata, perchè uno degli obiettivi della mafia è far dimenticare le vittime e che sia entrato nel tema è un fatto civile di grande portata“.

Nando Dalla Chiesa

Rita Dalla Chiesa ha aggiunto:

"È orgoglio puro ed è un bel segnale anche per tutto il lavoro che stanno facendo gli insegnanti nelle scuole, in particolare in Sicilia, su mio padre ed il suo lavoro. Oggi i ragazzi sanno chi è, ne parlano a scuola ed in famiglia: è un pezzo di storia d'Italia, è il mio cuore. Ribadisco, sono veramente orgogliosa di questa scelta. Non vedo l'ora di dirlo al mio nipotino di 11 anni che sa tutto - chiosa Rita Dalla Chiesa - sono veramente felice, è davvero un bel segnale per i ragazzi".

Rita Dalla Chiesa

Carlo Alberto Dalla Chiesa è un martire dello stato, è stato ucciso da Cosa Nostra per la sua costante attività di contrasto alla criminalità organizzata, era un uomo scomodo, come Falcone e Borsellino ed infatti la mafia ha riservato a tutti lo stesso tragico trattamento. Il ricordarlo, dargli spazio, lucidare la memoria collettiva, serve ed è utile a tutti, perché certe cose devono restare indelebili, soprattutto adesso dove tutto è confuso, i punti fermi non si devono mai perdere.

I figli Simona, Rita e Nando Dalla Chiesa hanno dedicato il libro “Carlo Alberto Dalla Chiesa. Un papà con gli alamari“ al loro amato padre, un racconto intimo nei luoghi della memoria, il ritratto privato di un uomo pubblico visto con gli occhi dei figli come un papà e soprattutto un eroe.

Foto | tg24.sky

  • shares
  • Mail