Se non sei madre non puoi fare carriera

manager La parità dei sessi nel mondo del lavoro è ancora oggi un concetto difficile da concretizzare. Le donne per la carriera hanno spesso sacrificato la famiglia, con risultati non sempre remunerativi e contro di loro arriva anche un studio fatto dalla dott.essa Caroline Gatrell.

La ricercatrice inglese ha analizzato per sei anni le donne sul posto di lavoro ed è giunta a questa conclusione: le dipendenti, che hanno superato la trentina e che hanno scelto la carriera al posto della famiglia, nel loro ambiente lavorativo vengono percepite come delle persone fredde e strane. Inoltre non riuscirebbero ad avere promozioni e ruoli importanti manageriali perché gli manca un’umanità essenziale che deriva dalla maternità.

Un circolo vizioso visto che i figli sono la causa per non promuovere le fanciulle in carriera o in età di procreazione. Per questo in alcuni settori, come quello giudiziario o politico, gli impiegati sono soprattutto uomini, i quali se non avessero una donna e una famiglia alle spalle non potrebbero certo occupare posti di lavoro prestigiosi.

Via | Guardian

  • shares
  • Mail