Quando lui non vuole fare sesso

no sexÈ una generalizzazione sessista, ma tant’è: immaginiamo più facilmente un uomo che pensa costantemente al sesso piuttosto che uno che si rifiuta con la scusa di un fantomatico e inopportuno mal di testa, in cui noi ci reputiamo maestre. Come se gli uomini non pensassero ad altro che a quello.

In parte può essere vero, nel senso che l’uomo vive la dimensione sessuale in maniera diversa rispetto alla donna, com’è ovvio. Ma quando lui inizia ad accampare scuse che neanche noi ci siamo mai sognate di addurre per non fare sesso, dobbiamo proprio preoccuparci?

Le conclusioni a cui giungiamo immediatamente sono diverse, tutte lì ad affollarci i pensieri sovrapponendosi o escludendosi a vicenda: sta male; è arrabbiato con me; mi tradisce di sicuro; si sarà appena masturbato? E via dicendo. Di certo un uomo non può usare il ciclo come scusa.

Ma se fosse veramente solo stanco? Sarà meglio concedergli il beneficio del dubbio e ritentare la volta seguente. Se rimane un caso isolato, possiamo concedergli che la stanchezza vinca sul buon sesso. Altrimenti…

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail