Il corpo delle donne in poesia

danzaMi sono sempre chiesta "chissà come le donne vivono la propria sessualità, fuori dal confine del mio Paese". Ma questa era una domanda che mi ponevo quando l'ondata di immigrazione era ancora lontana. Mi immaginavo (come sono stereotipate certe immagini) sontuosi harem e primitive tribu' dove la sesualità era vissuta in modo quasi liberatorio e primordiale. Ahimè, era la mia giovinezza ad ingannarmi.

Ora che in Italia siamo (per fortuna) mescolati con altre razze e tradizioni, il quesito per me ha quasi una risposta. Grazie anche a iniziative come quelle dell'associazione Donne di Carta, capitanata da Sandra Giuliani (editrice de Il Caso e il Vento), Stefania Molajoni (proprietaria di una antica e suggestiva libreria) e da Rosanna Romano (agente editoriale). L'iniziativa ha un nome suggestivo e anche un po' fetish...Le Corde del Corpo. Si prefigge di disegnare tutti i legami che la donna ha dentro e fuori il suo corpo con il mondo, la sessualità, la maternità, la cultura, l'uomo, i figli e tutto il resto che la vita le porta. Tutto questo attraverso la scrittura di donne straniere già edite, e di quelle che, in ogni incontro, portarà come inedito.

Primo porto di partenza: il Centro Sociale 100celle a Roma, luogo suggestivo e significativo delle borgate romane, popolate per lo più ormai da stranieri. Data: 7 giugno.

  • shares
  • Mail