Gli errori più comuni che commettiamo in ambito di bellezza e salute

Sapete quando abbiamo un lieve malessere e seguiamo l'adagio delle nonne che recita che ciascuno è il miglior medico di se stesso? La maggior parte delle volte seguiamo l'istinto e azzecchiamo effettivamente il rimedio empirico di cui abbiamo bisogno, in altri casi è proprio il senso generale che ci prende in castagna, facendoci commettere una serie di errori comuni in ambito di bellezza e salute.

Facciamo qualche esempio. Quando ci sentiamo gonfie e la nostra pancia borbotta l'ultima cosa che vorremmo è riempirla di liquidi. E invece è proprio il momento di bere più acqua! La ritenzione avviene per un "ordine" dato dai reni al corpo, quando percepiscono che il livello di umidità sta scendendo (causa snack salati, sudorazione eccessiva, etc...). Fate contento l'organismo e mantenetelo idratato, vedrete che anche il gonfiore addominale diminuirà notevolmente.

E che dire del dictat delle diete restrittive "se vuoi dimagrire taglia le porzioni"? In parte è vero, i piatti devono essere meno abbondanti, ma la vera differenza la fa qualità dei cibi assunti, più che la quantità. Mangiare più verdura cotta e cruda, facendola anticipare al primo o al secondo, ci fa arrivare prima al senso di sazietà. Ergo, come volume mangiamo di più, ma mangiamo anche più sano e siamo sazie più a lungo. Bello eh?

Ma parliamo di sport. Siamo abituate a pensare che per guadagnare più forza serve un'attività fisica prolungata. La verità è che fare sessioni lunghe di pesi leggeri aumenta si la resistenza muscolare, ma non la forza. Per incrementare quest'ultima è necessario fare brevi set con carichi pesanti e lasciar passare uno o due giorni fra una sessione e l'altra, per permettere ai muscoli di risposare. Ciò non toglie che fare una mezz'ora di esercizi aerobici quotidiani male non fa.

Siamo convinte che per avere una capigliatura sana e luminosa come le star di Hollywood sia necessario lavare i capelli ogni dì usando prodotti che ne esaltino la luce? Bé, sbagliamo. Il lavaggio non deve essere frequente perché rischiamo di seccare la cute e di sciupare i capelli. Inoltre, gli shampoo ad effetto "shine" hanno un trucco che si rivela un danno: contengono siliconi, che sul momento fanno risplendere ma a lungo andare rendono le lunghezze più fragili e opache.

Ed ora la nostra preferita. Quanto ci siamo colpevolizzate per aver mangiato quel quadrotto di cioccolata che ci ha fatto spuntare un brufolo sul naso? Ebbene, assolviamoci, perché molti studi segnano un'inversione di tendenza in questo campo. Il cacao è ricco di flavonoidi che fanno benissimo alla pelle, quindi una porzione mini di cioccolato fondente non solo non fa male, ma fa addirittura bene (salvo allergie conclamate, ovviamente). I colpevoli della pelle impura sono, al contrario i grassi idrogenati che spesso sono contenuti nella cioccolata. Facciamo attenzione, dunque, a quella che scegliamo e poi concediamoci un piccolo lusso ogni tanto, senza sensi di colpa.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail