La pillola può influenzare la sessualità?



Capita a volte nelle donne che il desiderio sessuale cali e la percezione di questo sia netta. Capita che avvenga senza soffrire di malattie sessuali, senza disturbi psicologici o perché non si ama più il proprio compagno. Capita che una simile situazione generi problemi di coppia. Ma allora perché succede in una donna innamorata ed in buona salute?

Secondo ginecologi e sessuologi, dei quali sarebbe sempre importante richiederne parere di fronte a tali sintomi, la causa potrebbe risiedere nell’uso della pillola contraccettiva, tuttavia non è subito detto. Nel 60% dei casi la donna non nota alcuna differenza nella qualità del rapporto sessuale, e nel 15% la sessualità addirittura la migliora.

Il rapporto fra pillola e desiderio non dipende soltanto da fattori biochimici, ma anche da complesse variabili motivazionali relative a ciascun individuo e alla coppia stessa. E’ per questo che si deve sempre parlare di effetti specifici di un dato contraccettivo su una ben determinata persona e/o coppia.

I sistemi contraccettivi si possono distinguere, oltre che per la modalità di funzionamento, anche per l’impatto che hanno sul rapporto sessuale e di coppia:

  • Metodi coito-indipendenti (pillola, cerotto, anello vaginale, impianti, dispositivo intrauterino, sterilizzazione) non influenzano la scelta del momento del rapporto, il suo svolgimento, il comportamento dei partner.
  • Metodi coito-dipendenti (profilattico, diaframma, metodi naturali) influiscono invece su tempi, ritmi, libertà e grado di intimità.
  • shares
  • Mail