O la scarpa o la vita: le donne scelgono la scarpa

Masochiste. Disposte a tutto. Intrepide guru della moda. Ecco il profilo delle donne fashion di oggi, quelle che non rinuncerebbero per nessuna ragione al mondo, allo status di femme fatale. Nemmeno se la ragione è la salute.

La Society of Chiropodists and Podoiatrists britannica ha reso noto che da un sondaggio condotto su duemila persone, il 37% delle donne intervistate ha indossato e continuerebbe ad indossare scarpe piccole, strette, scomodissime, purchè bellissime, altissime e all'ultimo grido. Non finisce qui: l'80% delle donne dichiara in questa ricerca di soffrire di problemi ai piedi, quali callosità, vesciche e unghie incarnite, ma soltanto il 40% di queste donne si rivolge a uno specialista per curare tali fastidi.

La maggior parte delle donne preferisce non sentirsi dire dal medico che la scarpa horribilis per il piede, ma pulcherrima per l'ego, non va più indossata a ogni costo, tutti i giorni e per andare anche a camminare in montagna. Eppure i problemi di salute potrebbero essere molto fastidiosi e creare danni non solo ai piedi, ma a lungo andare anche alla schiena. Senza contare che calli e vesciche sono ciò che di più antiestetico esista abbinati al sandalo micro estivo.

Allora donne, se siete di quelle "se bella vuoi apparire, a ogni costo devi soffrire", se siete tra quelle che preferiscono la scarpa alla vita, ho una notizia buona e una cattiva: quella buona è che la scarpa all'ultimo centimetro fashion, non la dovete necessariamente buttare; quella cattiva è che la potete indossare soltanto nelle rare occasioni speciali, perchè per il resto, la scarpa ideale per la salute non supera i 4 cm di altezza e ha la punta tonda.

Via | Newsfood

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail