Tra moglie e marito non mettere il dito? Dove si ferma la discrezione e comincia l’indifferenza

violenza donneÈ come un sondaggio che vorrei proporvi questa riflessione, ma che sia un sondaggio di pancia, come solo noi donne sappiamo fare. Nasce da un episodio recente accaduto sotto il mio balcone e che ha provocato nei vicini reazioni diverse.

Una lite di coppia, di quelle che in tutti i condomini capita di sentire prima o poi. Questa è solo l’ultima di tante e se le dicono di santa ragione, come sempre. È brutto doverli sentire, ma sono affari loro, ti dici.

Poi senti che lui inizia a picchiare e allora no, non sono solo affari loro, perché non puoi assistere alla violenza senza fare nulla e girarti dall’altra parte finché lei non si rifugia dietro una porta chiusa a chiave e lui non si stanca di prenderla a pugni. Ma non è violenza anche l’onda di parole che feriva l’orecchio e il cuore fino ad un attimo fa? O non vale quel tipo di violenza, finché lei può difendersi con le stesse armi?

Intanto però telefoni ai carabinieri senza esitazioni e speri che facciano in fretta. No, a bussare a quella porta non ci vai perché ti senti coraggiosa solo finché non scendi le scale, ma appena sei lì davanti la dannata paura di prenderle anche tu ti prende a pugni la pancia e preferisci i suoi, di pugni, a quelli di quel toro infuriato che senti lì dentro.

Di violenza sulle donne si parla – mai troppo, ma un po’ più di una volta – però parlare è ben diverso che agire e mai come adesso la verità brucia. A dire che la violenza domestica è inammissibile siamo sempre pronte, a metterci in mezzo lo siamo altrettanto? Non agire è sbagliato, ma quanto è giusto agire solo a metà?

Le altre donne del vicinato si sono spaventate e hanno preferito tacere e giustificarsi con la solita frase “sono affari loro”. Io mi sento fin troppo vile ad aver solo alzato il dito sulla tastiera del telefono. E la prossima volta? Perché la prossima volta ci sarà ancora, lo sappiamo già, e non c’è ancora giustizia che possa proteggere una donna oltraggiata, quando lei stessa nasconde i lividi e chiude la porta in faccia a chi tende una mano. Voi cosa avreste fatto o cosa avete fatto in casi simili?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail