Cinque modi di fare da evitare per non farsi mollare – Parte Terza – Comportamenti deliranti



Dopo l’ossessione per la sua ex, il bisogno di continuo contatto, continuiamo il nostro viaggio tra i comportamenti femminili più odiati dagli uomini.

Parliamo di un rapporto tranquillo, iniziato in serenità e terminato dopo qualche mese. Può capitare, no? Le congiunzioni astrali non ci sono. Gli incastri non si incastrano. Il destino dice no.

Parliamo del passare dall’essere gattina erotica a mostro delirante e sputa fuoco. Per l’uomo, una donna così si chiama “pentola a pressione”, e vuol dire letteralmente incontrare dal vero uno dei suoi peggiori incubi.

Parliamo di una donna che è stata mollata, che manda trenta sms al giorno, dieci e-mail di sette pagine l’una, marca a vista la sua preda e si parcheggia con l’auto davanti la casa di lui a spiare la sua nuova vita ed eventuali nuove conquiste.

Non ha importanza se siete diventate psicopatiche per colpa di quell’uomo. A lui interessa solo quello che vede, e se tutto è ancora da costruire ed i sentimenti sono assenti o lievemente vaghi, sfumano tante altre opportunità. Nessun tipo di comportamento irrazionale e delirante riuscirà mai ad insinuare nella mente egoista di un uomo che quella è la sua donna ideale.

Evitate di comportarvi come pazze scatenate, perché quando una persona mostra il lato peggiore di sé ottiene meno di niente. Considerando che un uomo non fa mai beneficienza, trovate un modo per farvene una ragione nel tempo più breve possibile. Un’idea da donna utile? Se non volete soffrire in silenzio, chiudervi in voi stesse, rimanere nella palude, deprimervi e diventare larve, imparate a respirare profondamente, prendete aria fresca e sole (quello che ne rimane) e soprattutto comprate un paio di scarpette nuove da jogging, perché fanno al caso vostro. Se avete preso il telefono in mano, lasciatelo! Prendete le scarpette e correte correte correte. Siete davanti al pc e lo vedete su GTalk, MSN, Skype o gli volete mandare una e-mail? Alzatevi immediatamente dalla sedia, prendete le scarpette e correte correte correte. Ne beneficerete in salute fisica e mentale. Provare per credere!

I consigli degli uomini?

Kiro: “Trovati qualcun'altro. Se lui ci tiene ritornerà”.

Giorgio: “Concentrati più su te stessa perché la vita non può gravitare tutta intorno a quella di un'altra persona (nonostante l'amore). Spesso lo stesso amore provato si trasforma in ossessione deturpando quella che dovrebbe essere la nostra solare personalità.... A parole è semplice, nella pratica un po’ meno, ma è così”.

Ernesto: “Non c'è consiglio per lei. Il consiglio è per lui, che deve chiarire la cosa. Lui deve parlare con lei. Se non è psicopatica, ma solo ossessionata, non c'è cura che non passi da lui. Il problema è di lei... ma è lui che può risolverlo in fretta”.

Tommaso: “Farsi monaca per una delusione è eccessivo? Scherzo! E’ importante capire se esiste ancora uno spiraglio effettivo oppure no. Nel caso in cui lui dimostri che non c’è trippa per gatti, crearsi un concetto negativo su di lui non è efficace, non ne esce comunque. Una cosa è certa, deve trovare la sua strada senza incrociare quella di lui”.

Voi, cari lettori di Pink, volete aggiungere qualcosa?

  • shares
  • Mail