Rubi Malone, l'eroina sexy femminista che odia gli uomini


Un vitino da vespa e tette strabordanti, nonchè un nutritissimo arsenale distruttivo nelle mani e nelle tasche; manca solo una particolarità per descrivere il profilo di questa donna: odia inevitabilmente gli uomini. Tanto da uccidere tutti quelli che incontra.

Ecco chi è Rubi Malone, l'eroina sexy e femminista del nuovo videogioco in arrivo in questi giorni in Italia, Wet. Spara a tutto spiano, si contorce in acrobazie inaspettate, si pavoneggia in complicate mosse da arti marziali. Il tutto per proclamare uno pseudo post-femminismo, che vede negli uomini l'acerrimo nemico. Il male sono loro, non un terribile mostro o un dittatore spietato. Il male in questo gioco è solo il genere maschile.

Un po' estremista questa eroina, da molti punti di vista: troppe tette, troppe armi, troppo odio. Un'eroina femminista con i tratti di un corpo desiderato dai maschi. Certo, per una donna appena lasciata, tradita o umiliata da un uomo, potrebbe essere un ottimo diversivo, per sfogare tutta la sua rabbia e per evitare di chiamare l'ex con raffiche di insulti. D'altra parte è anche vero che potrebbe far nascere un certo qual istinto omicida, ma noi donne sappiamo controllarci.

Quel che mi chiedo è: dato che i videogiochi, soprattutto pieni di armi e di azione come questo, sono destinati a un target per lo più maschile, quali saranno le sensazioni degli uomini che si caleranno nei panni di una donna per uccidere se stessi? Perverso gusto masochista o sfogo virtuale di paure ancestrali?

Foto | Incgamers

  • shares
  • Mail