Pink religion

religione più rosaLa Papessa, nel mondo dei tarocchi, incombe con tutto il suo potere, seduta sul trono in mezzo a due colonne, la vita e la morte, con lo sguardo fiero rivolto verso il futuro. Rappresenta la Grande Madre, la Madonna, la dea Iside, l’intuizione e la percezione dei mondi sottili: niente di più perfetto in un solo corpo.

In vista di una Chiesa più rosa, sarebbe bello vederla convocata in Vaticano, ma questo pensiero potrebbe suonare surreale e potenzialmente irrispettoso.

Sabato 10, nonostante il ricorso a diluvi quasi universali, così scomodi da sembrare sparati dai cannoni di Cinecittà come in una località presciistica, tanti sono scesi in strada per denunciare le ingerenze della Chiesa nella vita politica italiana in occasione dell’edizione 2007 della manifestazione nazionale “NO VAT”, organizzata da Facciamo Breccia (qui un manifesto del gruppo).

Tra i temi affrontati dal palco allestito a Piazza Campo de’ Fiori, dove nel 1600 Giordano Bruno bruciò sul rogo, viene ribadita la lotta per le famiglie di fatto e per l’autodeterminazione delle donne, contro le recenti decisioni della regione Lombardia a proposito della sepoltura dei feti abortiti e contro l’ampliamento delle basi militari a Vicenza. Dal palco si è levato anche un forte appello per una manifestazione a Roma l’8 Marzo contro la violenza sessista sulle donne.

  • shares
  • Mail