In passerella sempre più curve: in Colombia sfilano modelle prorompenti

Modelle in carne in Colombia
Dopo la "rivoluzione" cominciata con Lizzier Miller, un numero sempre maggiore di stilisti sceglie le modelle con le curve al posto degli spigoli.

E' il caso anche di questa sfilata di intimo in Colombia, a Calì: tette belle piene, sederi corposi, cosce presenti e finalmente con meno di un metro di spazio in mezzo tra l'una e l'altra. Ma attenzione, non si tratta nè di taglie forti, nè di donne sovrappeso: modelle comunque magre, ma oltre che formose, anche indubbiamente toniche e muscolose, dove la massa magra però non interrompe l'armonia di un corpo curvilineo.

Forse stiamo riscoprendo o anche rivisitando i 90-60-90 che tanto piacevano una volta e che anche trasformati in 100-70-100 non sfigurano affatto e soprattutto piacciono sia alle donne che agli uomini, perchè sensuali, perchè provocanti, perchè belli. Punto.

Se non altro, cominciamo ad ottenere una pluralità di modelli a cui poterci ispirare o nei quali rispecchiarci; perchè, per quanto lo si neghi, i modelli penetrano prepotentemente nel nostro cervello attraverso una miriade di fonti, mediatiche e non, e sono in grado di spazzare via anche le più salde sicurezze. E poi è anche una questione pratica: magari si smetterà una volta per tutte di trovare nei negozi soltanto abiti adatti a taglie 40.

Via | Bliztquotidiano
Modelle in carne in Colombia Modelle in carne in Colombia Modelle in carne in Colombia Modelle in carne in Colombia Modelle in carne in Colombia Modelle in carne in Colombia

  • shares
  • Mail