Come si bacia per irrobustire gli anticorpi

Il fantomatico bacio, quello che si sogna fin dalla tenera età, la prima suprema espressione d'amore e di passione, sarebbe semplicemente il mezzo che la natura ha inventato per preservarci da determinati virus e per selezionare il partner più forte per una discendenza sana assicurata.

Lo stabilisce uno studio condotto dalla squadra di Colin Hendrie, dell'Università britannica di Leeds, pubblicato sulla rivista "Medical Hypothesis". La ricerca sostiene infatti che il bacio sia il modo più veloce per scambiarsi virus e microbi; in questo modo si ottengono due risultati, importantissimi per l'evoluzione: il primo riguarda il fatto che se il partner scelto per il bacio non si ammala, i suoi anticorpi hanno risposto bene all'attacco dei nuovi batteri e quindi l'esemplare risulta sano e forte, pronto per la procreazione.

Dall'altra il secondo fattore sarebbe quello di cominciare a creare una protezione nella donna contro il Cytomegalovirus, un virus letale per il feto: con il bacio, la trasmissione di questo virus andrebbe a sviluppare gli anticorpi necessari a combatterlo, in modo che la futura prole possa rimanerne immune e salva. Man mano che il bacio diventa appassionato, la protezione aumenta.

Dunque un semplice metodo per rispondere all'istinto di conservazione della specie, sarebbe questo il bacio. Ma noi preferiamo continuare a vederlo come quell'atto magico e misterioso che rappresenta l'amore e l'intimità forse più dell'atto sessuale completo.

Via | BabyChums

  • shares
  • Mail