Gli Emirati Arabi alla ricerca della pelle di luna

E’ stato stimato che negli Emirati Arabi le donne spendono ogni anno circa 272 milioni di dollari in prodotti di bellezza e trattamenti. Lo hanno riferito gli organizzatori di un Beauty Expo.

In Medio Oriente si assiste oggi al boom dei prodotti che illuminano e schiariscono il viso. E’ proprio in questi Paesi che la pelle luminosa e di porcellana viene considerata l’ideale supremo per una donna. Sembra di tornare indietro nel '400 in Italia, e invece è proprio vero: secondo l’Epoc Messe Frankfurt, che ha organizzato il BeautyWorld Middle East Event, nel mondo arabo una donna viene considerata più bella, quanto più chiara è la sua pelle.

La pelle di luna è sempre stata ritenuta ideale di bellezza anche in Cina e Giappone (guardiamo le geishe), e negli ultimi anni la tendenza si è allargata anche a Vietnam e Cambogia, dove la pelle chiara invece è una rarità.

Su 15.089 visitatori che hanno partecipato alla manifestazione, che si è tenuta a giugno di quest’anno a Dubai, oltre il 36% era interessato a conoscere gli ultimi ritrovati per la bellezza della pelle. In generale i prodotti più ricercati e richiesti sono stati quelli per schiarire e illuminare la pelle.

Questo business negli Emirati in particolare, e nella Regione in generale, è atteso a vincere il trend di recessione. Molti dei maggiori brand internazionali si stanno letteralmente gettando a capofitto in questo mercato, considerato come uno dei pochi rimasti promettenti nella scena globale, che entro il 2015 prevede di raggiungere i 10 miliardi di dollari, grazie ai nuovi mercati in occidente ed ai crescenti nella regione dell’Asia-Pacifico.

  • shares
  • Mail