A 113 anni muore la donna più anziana d'Italia



Il 2 novembre scorso, ma la notizia è stata divulgata solo ieri, è morta a Bologna la donna più anziana d’Italia, la seconda in Europa e al 13° posto nel ranking mondiale dei supercentenari, la donna il cui DNA veniva studiato dagli scienziati e il cui nome si ritrova sui siti dei ricercatori del Gerontology Research Group: Ida Frabboni, 113 anni. Era nata il 4 ottobre 1896 e per tenersi in forma prendeva tre caffè al giorno.

“Nonna Ida”, così era stata soprannominata, ha attraversato tre secoli di storia. Da sempre accanto ai suoi tre figli (due donne e un uomo), durante la prima guerra mondiale gestiva i rapporti tra il comando militare e la fonderia di ghisa di famiglia, successivamente si dedicò esclusivamente alla casa e alla famiglia.

Secondo le parole del figlio, Cesare Saletta (73 anni), la mamma aveva ereditato un ottimo patrimonio genetico. Anche la sorella era vissuta fino all’età di 102 anni.

Nonna Ida ha sempre avuto una salute di ferro: “Si è ammalata solo una volta a 68 anni, e nel 2005 si è rotta entrambi i femori. Mangiava poco e beveva tre caffè al giorno”.

La nuova decana d’Italia è Venere Pizzinato, di Verona, che a breve compirà 113 anni, sarà la seconda più anziana in Europa e quindicesima al mondo. Nel mondo oggi ci sono 75 persone che hanno superato i 110 anni e secondo i ricercatori americani 71 sono donne.

Via Repubblica.it
Foto Adnkronos

  • shares
  • Mail