Corso di autoerotismo finanziato dalla Regione spagnola dell'Extremadura



Si intitola “El placer está en tus manos”, è un corso di educazione sessuale con seminario sull’autoerotismo, la masturbazione e gadget erotici, promosso e finanziato dal governo regionale, e rivolto ai giovani tra i 13 ed i 17 anni.

Immediata la polemica da opinione pubblica ed esponenti politici del Partido Popular: “Sperpero di denaro pubblico per finanziare un corso che insegna ai giovani come masturbarsi, quando l’Extremadura (nomen est omen? NdR) è la terza regione della Spagna per numero di disoccupati”.

La direttrice del Consiglio della gioventù della Regione, Maria Pulido, ha replicato che il corso vuole far capire il sesso agli adolescenti come "comunicazione umana e fonte di salute, piacere e affetto" affrontando allo stesso tempo "le discriminazioni di genere che esistono nell'ambito della sessualità".

Le lezioni verranno impartite da “esperte” del “Los Placeres de Lola”, un negozio erotico per sole donne di Madrid in cui gli uomini entrano solo se accompagnati, affinché la loro presenza non metta a disagio le donne nel locale. Raquel Traba, una delle imprenditrici, ha dichiarato il suo stupore davanti alle critiche rivolte al corso: “Dimostrano –dice l’esperta di erotismo- che c’è proprio bisogno di educazione sessuale. La masturbazione serve a conoscersi meglio e ad evitare frustrazioni nella relazione di coppia”.

E' un po' quello che succede in Italia con il Ministero dell'Istruzione ed i fondi d'istituto: risorse utilizzate sì per le gite ma non per pagare gli stipendi dei supplenti. Sarà anche importante vivere bene il sesso e farlo conoscere nel modo migliore ai giovani, ma con quale coraggio si possono investono risorse pubbliche in corsi del genere? Ma una volta non si diceva "Prima il dovere e poi il piacere"?

Foto Chimère Erotique

  • shares
  • Mail