Voci. Immagini e parole di donne: quarant'anni di femminilità nei ritratti di Gabriele Morrione

voci immagini e parole di donne

Voci è una mostra fotografica di Gabriele Morrione, Immagini e Parole di donne non è solo il sottotitolo della mostra, ma è ciò che regala al visitatore l'intimità con i soggetti: là dove l'obiettivo immortala per sempre un sorriso o uno sguardo, il soggetto racconta. Sì perchè per ogni ritratto di donna, per ogni foto che ferma in un attimo e per sempre Maria o Claudia o Laura, a Maria, Claudia e Laura è stato chiesto di scrivere il proprio commento su quella foto, e di raccontarsi. Dopo quarant'anni ognuna di loro ha ricordato la propria giovinezza o ha raccontato i propri pensieri.

Gabriele Morrione è accanto alle donne dal 1964, e le ha immortalate una dopo l'altra, negli anni. La sua arte è cresciuta così come le donne sono cresciute, così come loro si sono trafsormate. Sono cambiati i loro sguardi, le loro espressioni, il loro stile, ma di una cosa il fotografo è testimone, ritratto dopo ritratto, donna dopo donna: della bellezza della femminilità, invariata nel tempo.

A camminare in questa sala piena di donne in bianco e nero, che ci guardano dalle foto o guardano chissà dove, lontane nel tempo e nello sguardo, ci si sente a casa. Ci si sente in una casa di donne, ci si trova a condividere l'agitazione di Maria, pronta per il suo primo viaggio in ferry-boat nel 1977, o si capisce Cristina, semplicemente contenta di avere una così bella foto, si prova il dolore di Franca o la solitudione di Violetta, ci si interroga per voce di Sabina.

E se dal 1964 ad oggi sono cambiate le abitudini, gli impegni e lo stile di vita delle donne, le paure, le gioie e le sensazioni, quelle restano inviariate, che si sia nel pieno degli anni Settanta o nel caos dei tempi moderni di trent'anni più tardi. Forse ignaro del suo potere, Gabriele Morrione ci regala nelle sue foto un patrimonio inestimabile: uno scorcio sull'evoluzione della donna negli ultimi qurant'anni e la certezza che le donne siano sempre una cosa meravigliosa, a vent'anni come a quranta, diverse e simili le une alle altre per quanto lontane nel tempo e nei pensieri. Se vi capita di essere a Roma, passate presso lo Spaziottagoni: sono certa che vi sentirete a casa e sorriderete, sapendo di non essere sole.

Barbara, Voci immagini e parole di donne Alessandra, voci immagini e parole di donne Paloma, voci immagini e parole di donne Maros, voci immagini e parole di donne Maria Sofia, voci immagini e parole di donne

  • shares
  • Mail