Michelle Thompson, la donna dai 300 orgasmi al giorno



A chi tanto e a chi niente, è proprio il caso di dirlo se parliamo di Michelle Thompson, la donna degli orgasmi record: 300 in un sol giorno. La 43enne britannica non è una maniaca del sesso o una persona con dei bisogni fuori dal comune. Il suo problema si chiama: Psas (Permanent Sexual Arousal Syndrome), ovvero sindrome di eccitazione permanente, 24 ore su 24, e ciò può provocarle orgasmi in qualsiasi momento della giornata. A causa della sua malattia la donna è anche stata licenziata dal lavoro.

Sembra che oggi Michelle abbia trovato un rimedio del tutto naturale: un compagno. Si chiama Andrew Carr ed ha 11 anni meno di lei: “Andrew mi ha cambiato la vita –ha detto la Thompson a “News of the world”-. Ora non sto più cercando una cura per i miei orgasmi, perché l’ho trovata”.

Si parla tanto di orgasmi, orgasmi multipli, anorgasmia, ma a volte quello che per molti è bello e normale, per altri è una condanna, nel bene e nel male. "Molte donne forse mi invidierebbero perché loro non raggiungono mai l'orgasmo, ma questa malattia mi ha rovinato la vita”, ha ammesso con amarezza, “il mio primo ragazzo mi lasciò dopo qualche mese perché non ce la faceva a tenere i miei ritmi, e dopo di lui ce ne furono altri, che dicevano che erano uomini e non macchine".

Insomma, con un po’ di fortuna si sono trovati. A questo punto un in bocca al lupo ad entrambi è d’obbligo.

  • shares
  • Mail