Il fascino dell'uomo malaticcio: è solo strategia femminile?

ragazzo malaticcio  preferito dalle donne
Prendendo spunto da questo articolo apparso qualche giorno fa su Style.it mi fermo a riflettere sulla teoria esposta: alle donne piacciono di più i tipi dall'aspetto malaticcio e sciupato piuttosto che gli adoni tutti splendore e salute. E questo a quanto pare per una paura inconscia di dover difendere il bottino da minacce esterne...insomma per paura delle corna.

Ma sono io eccessivamente romantica o questi cavolo di studi tendono a impoverire le scelte affettive di uomini e donne sulla base di criteri animaleschi di semplice difesa del territorio? E' possibile che una donna (creatura superiore, sublime, lungimirante, illuminata...ok, la pianto) faccia, se pur a livello inconscio, ragionamenti del genere? Come sempre io parto in quarta contro le semplificazioni e poi penso alla mia, di vita. E mi riscopro effettivamente amante del bruttino, di quello più affascinante che bello, di quello che ha qualche acciacco o ferita di guerra, che tossisce per la sigaretta di troppo e ha un po' di pancetta da birra.

Ma non per paura di farmelo rubare (perchè, miei cari studiosi, se pensassimo tutte così sarebbero i malaticci l'ambito oggetto del desiderio) ma perchè il tipo così mi dà più l'idea di aver qualcosa da raccontare. Con uno che si pettina, trucca, lucida più di me, che mangia meno e più sano di me, che va in palestra mentre io desidero solo il divano...forse semplicemente non avrei molto in comune.

foto| Flickr

  • shares
  • Mail