Mi vendo l’armadio su internet

Ogni donna, nella fase di passaggio da bambina a teen-ager viene a conoscenza dell’assioma sullo “spazio armadio”, concetto assolutamente sconosciuto al mondo maschile ma altrettanto fondamentale nella fisica moderna quanto le leggi gravitazionali di Newton.

Dato un qualsiasi armadio, lo spazio all’interno di esso, luogo finito, è per sua natura inferiore al volume del numero di vestiti/accessori che possiede una donna. Numero che, per sua natura, tende all’infinito.

Visto che è una legge fisica immutabile, si può arginare il problema solo cercando di svuotare l’armadio del superfluo (?). Al di là di come riorganizzare l'armdio e buttare via il "buttabile", oggi voglio andare oltre e parlare di vestiti/accessori “rivendibili”.

L’idea ce l’hanno avuta su Personalcloset, una sito dove si possono mettere in vendita vestiti e accessori nuovi o quasi nuovi. Come nuovi?? Compro la gonna per me e poi la rivendo? Eh invece si, perché se ci pensate abbiamo tutte qualche capo conservato in armadio, mai indossato se non nel camerino di prova del negozio. Poi, non si sa come mai, arrivate a casa ci stava così maleeee…

Comunque l’idea è interessante, bisogna registrarsi al sito e si postano le foto dei vestiti con il prezzo deciso e una breve descrizione per l’acquirente. Purtroppo possono postare solo i residenti negli USA ma chissà che qualcuno leggendoci magari non voglia creare un sito analogo anche per l'Italia. Il servizio è gratuito, non si pagano commissioni né tasse di registrazioni, per cui si libera spazio nell’armadio e si aggiunge volume al portafoglio con denaro che al 99% rispenderemmo in vestiti...

Volendo si può anche scegliere di devolvere la cifra incassata con l'acquisto in beneficenza, ad alcune onlus affiliate a PersonalCloset, anche se non ho trovato tra le indicazioni del sito di quali siano.

Via | Domestikgoddess

  • shares
  • Mail