Come evitare lo stress dei regali di Natale con i consigli di Pinkblog

Siamo oramai in dirittura d'arrivo! Mancano solo due settimane a Natale e, sebbene ci troviamo in un periodo di crisi e tendiamo tutti al risparmio, non possiamo esimerci dal pensare ai regali da far trovare a parenti e amici sotto l'albero.

I più previdenti di noi si sono già organizzati per tempo e hanno acquistato e incartato i doni, per chi invece non avesse ancora provveduto a scegliere e comperare i regali per questo Natale 2012, ecco qualche consiglio prezioso da parte di noi di Pinkblog per evitare lo stress da "acquisto dell'ultimo minuto".

Molti di noi sono per la maggior parte del tempo presi dal lavoro e da impegni di ogni genere: troviamo a mala pena il tempo per pensare a noi stessi. In questo caso, però, la tecnologia può aiutarci liberando parte del nostro tempo che dedicheremmo agli acquisti di Natale.

Per salvarci dalla minaccia dello stress di Natale, occorre cambiare le nostre aspettative e, di conseguenza, i nostri comportamenti. Se il regalo esprime affetto, che senso ha farlo per dovere? Al bando i sensi di colpa: decidiamo di fare regali a chi davvero desideriamo farne. E limitiamo il budget, perché l'importante è far sentire la propria vicinanza affettiva, non stupire con effetti speciali.

E se ritrovarsi dev'essere soprattutto un'occasione per stare con i propri cari, non importa rispettare alla lettera la tradizione, che sia cenone o interminabile pranzo. Meglio una gita fuori porta, o un dopocena di piccoli giochi improvvisati. Ecco la sola regola giusta per eliminare lo stress di Natale: spezzare le abitudini e fare ciò che si sente davvero.

Detto ciò, proviamo a capire come allontanare da noi ogni elemento stressante per non rendere questi giorni che prevengono la pausa natalizia un vero e proprio tour de force!

- Non serve far regali spropositati, al di fuori del proprio budget, perché timorosi di far brutta figura o deludere aspettative. Stessa cosa per quei regali che proprio non ci va di fare, magari a qualcuno che non sentiamo particolarmente vicino a noi.

- Il regalo perfetto è quello che nasce come segnale di affetto, vicino al gusto ed ai desideri delle persone che amiamo, per le quali conta molto più la nostra presenza e sostegno, rispetto ad un semplice oggetto.

- Muoviamoci con qualche giorno di anticipo, senza ridurci al giorno prima o addirittura alla vigilia, per in nostri acquisti di Natale. Le speranze di trovare un regalo adeguato, in linea con il nostro budget, scendono sensibilmente man mano che ci si avvicina alla data del Natale.

- Sarebbe utile stilare una lista delle persone a cui dover regalare un piccolo pensiero ed assegnarvi, in qualsiasi momento della giornata, delle possibili idee regalo, così da avere più alternative tra le quali scegliere.

- Prediligiamo canali di acquisto intelligenti, come outlet, punti vendita all’ingrosso, shopping on line, cercando di scegliere giorni ed orari diversi dallo shopping di massa; vedrete che la vostra tranquillità mentale ne sarà notevolmente sollevata.

- Cerchiamo di vivere con tranquillità i momenti di relax delle feste, senza nutrirvi troppe aspettative a riguardo: è un momento di condivisione in famiglia, con tutti i pregi e difetti che ne conseguono ed è, perciò, assolutamente naturale, alternare momenti di allegria e spensieratezza a giorni in cui si preferisce starsene un po’ più in disparte.

- Assumiamo un atteggiamento mentale positivo: stiamo facendo qualcosa di piacevole, dedicato alle persone che amiamo; non ha senso sentirla come una costrizione, che provoca malumore e disagio.

- Se non riusciamo a trovare ciò che ci soddisfa totalmente, non disperiamoci e soprattutto non accontentiamoci di un sostituto che ci mette solo di cattivo umore.
Meglio pensare ad un piccolo pensiero da mettere sotto l’albero, con la promessa di trovare, con più calma e sotto un’influenza migliore, il regalo perfetto per chi ci è vicino.

- Prediligiamo serate di chiacchiere, giochi da tavola, buona musica e qualche piccolo aperitivo, piuttosto che interminabili pranzi e cene in locali caotici, oppure impegnativi menù che ci costringeranno ai fornelli per intere giornate, riducendo letteralmente a pezzi.
Tutti godremo del piacere di ritrovarsi insieme, del gusto di una serata passata tra amici, senza lo stress del lavoro; poco importano pietanze della tradizione e perfezione nella forma in cui vengono presentati.

Questi, alcuni pochi semplici consigli per rientrare nella giusta dimensione del Natale, evitando di cedere allo stress consumistico dei regali ed all’appiattimento dei giusti valori e sentimenti che lo rendono così speciale.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail