Luciana Littizzetto solleva polemiche per un monologo che non piace alla Rai

Luciana Littizzetto fa infuriare la Rai. In occasione del suo ultimo intervento nella trasmissione a Che tempo che fa, condotta da Fabio Fazio e Filippa Lagerback, infatti, la comica torinese ha proposto al pubblico di Raitre un monologo sulla nuova ed ennesima decisione di Silvio Berlusconi di ritornare in campo. Un monologo nel quale Luciana non si è risparmiata.

Luciana Littizzetto in odore di Festival di Sanremo 2013 (ma forse dopo questo monologo la sua partecipazione è a rischio!) ha deciso di commentare a modo suo sia il ritorno in politica del Cavaliere, che sembra pronto a ricandidarsi alle prossime elezioni politiche, sia il fatto che la Chiesa non paga l'Imu.

Cosa avrà mai detto di così sconvolgente per far infuriare la Rai?

Luciana Littizzetto senza mezzi termini ha confessato a Silvio Berlusconi che lui ha rotto il Walter (e chi segue la comica italiana sa bene chi o, meglio, cosa si cela dietro al nome di Walter):

Ma lo capite che non ne possiamo più, che ci siamo rotti le balle?! Che tutte le volte che vi vediamo in televisione ci si chiude lo stomaco e si allargano le vie di smaltimento! Ho detto bene? Ma poi ripeto, non è anti politica, la politica è una cosa bella. Noi ce l’abbiamo con voi, che vi fate i fatti vostri sulla nostra pelle. Noi ci siamo fatti un mazzo così. Una volta accettavamo le vostre cazzate: andavate in Parlamento a mangiare la mortadella, poi facevate finta che Ruby era nipote di Mubarak. Ci siamo messi anche a ridere, adesso basta. Ci siamo fatti anche un mazzo così. Adesso basta. Monti ci ha messo tutte queste supposte, una per una, come le cartucce della cerbottana. Adesso torna Berlu e sale lo spread. Non dico pudore, che è un sentimento antico, ma una pragmatica sensazione di aver rotto il c@@@o.

Ovviamente viale Mazzini non ha gradito le parole della comica: e non è la prima volta che l'esibizione di Luciana Littizzetto fa discutere. Antonio Verro, consigliere d'amministrazione, è infuriato, per l'insulto all'ex premier e si chiede se la sua frase è satira o politica.

Tutto questo non è tollerabile così come non è concepibile offendere in diretta televisiva non solo un esponente politico ma anche quegli spettatori che pagano il canone di un servizio pubblico e magari fanno parte dell’elettorato di centrodestra.

E riferendosi alla partecipazione di Luciana Littizzetto a Sanremo 2013, si augura che Fabio Fazio sappia moderarla!

Via | Youreporternews

  • shares
  • Mail