Chelsea Clinton pensa di darsi alla politica negli Stati Uniti


Chelsea Clinton potrebbe essere il futuro degli Stati Uniti. La giovane rampolla di casa Clinton mastica politica sin da piccolissima. È cresciuta all’ombra di mamma e papà, per anni la sua casa è stata la Casa Bianca e da timido anatroccolo si è trasformata in un cigno, decisamente più sicuro di sé e pronto ad affermarsi, seguendo la strada dei suoi genitori.

Oggi Chelsea ha 32 anni, la stessa età di suo padre quando fu eletto governatore dell’Arkansas. In questi anni ha lavorato sodo, prima una laurea a Stanford, poi due master, uno a Oxford e uno alla School of Public Health della Columbia University. In questo momento sta completando il dottorato, sempre a Oxford. E mentre studia, lavora. Insegna alla Columbia e fa la giornalista alla Nbc.

Non si può certamente dire che sia attratta dalla notorietà facile. Chelsea conosce la fatica e sa bene che il successo, anche in campo politico, deve essere frutto di un duro lavoro. Ha un modello di donna forte e importante: sua mamma è destinata (o almeno sperano in molti) a diventare il futuro presidente degli Stati Uniti, il primo donna. Questo sogno dipende molto da come organizzerà la sua vita Chelsea nei prossimi anni.

Hillary sembra disposta a ritirarsi per fare la nonna. Si è presa del tempo per decidere. Quattro anni sono molto lunghi e costruire oggi a tavolino un futuro dopo Obama non è cosa semplice. Quello però che è certa è la carriera di Chelsea. Si vede nel servizio pubblico e la sua ascesa in politica ormai non è più un chiacchiericcio, ma un fatto.

Via| LaStampa
Foto| Getty Images

  • shares
  • Mail