Come proteggere dal gelo i tubi del riscaldamento e dell'acqua con facili consigli


Proteggere dal gelo i tubi del riscaldamento è davvero molto importante per salvaguardare il proprio impianto e la salute della propria casa. Purtroppo, quando la temperatura scende sotto lo zero, può succedere che l’acqua all’interno geli, creando danni davvero gravissimi, tra cui crepe e fessure. Prima di tutto è bene fare molto attenzione a quelle tubature che si trovano all’esterno.

Se non utilizzate il riscaldamento, il consiglio è quello di svuotare l’impianto dall’acqua, chiudere il rubinetto dell’acqua e rivestire i tubi all’esterno. Con che cosa? Anche solo della semplice plastica può essere un ottimo isolante. Ci sono delle guaine ottime in vendita, chiamate Armaflex. Altrimenti usate della lana di vetro e dei sacchi dell’immondizia. Ricordate di picconare il rivestimento nella terra affinché vento e perturbazioni non creino dei sollevamenti.

Un altro modo per proteggere l’impianto, è posizionare la caldaia su una temperatura minima. Fatelo girare comunque su i 5 o 6 gradi. In questo modo non gelerà e di conseguenza non dovrebbero crearsi rotture e perdite alla fine della stagione.

È importante, inoltre, versare dell’antigelo nei sifoni del lavandino e nel water e comunque chiudete il rubinetto dell’acqua in casa, affinché l’impianto resti aperto, ma non ci siano danneggiamenti in casa. Un altro consiglio è quello, se per caso vi recate in questa casa per passare un weekend, di non aprire subito l’acqua dei rubinetti. Alzate il riscaldamento, fate partire la stufa e quando l’ambiente sarà caldo allora potete aprire l’acqua.

Foto| Flickr
Via| Guida Online

  • shares
  • Mail