Drew Barrymore lancia Flower, la sua personale linea di make up

La notizia non ci sorprende, perché oramai le star di Hollywood hanno quasi tutte un "secondo lavoro" che coinvolge in qualche modo una vena artistica, collaterale a quella scenica. Ebbene, anche Drew Barrymore entra nella combriccola, avendo in programma il lancio di una sua personale linea di make up, di nome Flower, che verrà distribuita dal marchio CoverGirl, in collaborazione con Wal-Mart e Maesa.

Per adesso la distribuzione dei prodotti, che partirà dal prossimo gennaio 2013, coprirà il territorio statunitense, ma ci aspettiamo che presto varcherà anche i confini europei, arrivando fino da noi. La cosa è assai probabile, per non dire certa, visto che CoverGirl, dal 1998, è un marchio figlio di Procter&Gamble, che ha una copertura a macchia d'olio su tutto l'emisfero.

Se il lancio andrà a buon fine, la collezione di cosmesi decorativa creata dalla Barrymore, che conta 181 articoli suddivisi fra prodotti per viso, occhi, labbra e unghie, potrebbe essere molto velocemente distribuita anche in Italia. La linea, che in America affollerà gli scaffali di Wal-Mart, è stata concepita come maquillage low-cost, visto che i prezzi partono dai 5 dollari scarsi per fermarsi sotto i 14.

Aspetto economico a parte, c'è da vedere la qualità dei prodotti e, ovviamente, anche la loro resa estetica. Su Procter&Gamble viene spontaneo storcere il naso, vista la poca eticità della multinazionale, su Flower sospendiamo il giudizio. Potrebbe anche essere che la Barrymore sia la nuova Elisabeth Arden, no? Anche se lei era canadese, in effetti...

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail