Scrivere le lettere d'amore per fare una sorpresa alla persona amata

Oramai siamo agli sgoccioli e manca davvero molto poco tempo al momento in cui ci scambieremo i regali di Natale: allo scoccare della mezzanotte tra il 24 e il 25 Dicembre, infatti, molti di noi saranno in compagnia delle persone a cui sono più legate e daranno vita ad un rito immancabile per quasi tutti.

Anche questo 2012 vedrà arrivare la notte di Natale e la consueta usanza di scambiarsi doni, avete già ultimato la vostra lista o, ci rivolgiamo ai più ritardatari o a coloro che non hanno avuto il tempo di assolvere a tale incombenza, siete ancora in alto mare? Ma, soprattutto, avete pensato alla possibilità di accompagnare i vostri regali con qualche parola scritta?

Regalare una lettera d'amore può sembrare un gesto arcaico, un'usanza vetusta ma in realtà è uno dei gesti più belli di cui si può fare dono alle persone a cui teniamo. Prima di cominciare è obbligatorio fare una premessa: scrivere una lettera d'amore significa prendere in mano la penna e scegliere un foglio di carta.

Nell'epoca dei cellulari, di internet e dei social network, la scrittura a mano è merce rara. Di conseguenza, e più che mai adatta a traghettare sentimenti amorosi. La carta ha peso e consistenza, la scrittura, sempre più sbiadita, sarà un giorno la testimonianza concreta del tempo che tu e lui avete passato vicini.

La carta inoltre può piegarsi, farsi minuscola, rintanarsi nel suo portafogli come neanche il palmare più piccolo potrebbe mai fare. La tua lettera d'amore lo seguirà dappertutto! Se la tua lettera è una prima lettera, vale a dire una dichiarazione d'amore, i casi sono due: o ti stai rivolgendo a qualcuno che conosci, un amico, un collega, una persona, quindi, con cui hai un minimo d'intimità, e quindi le regole che seguono per la maggior parte potranno darti una mano; oppure vuoi tentare la via della carta per rompere il ghiaccio con uno che hai sempre guardato da lontano, e qui la questione è completamente diversa: non lo conosci, a parlargli d'amore ti renderesti ridicola. Tenta un biglietto, piuttosto che una lettera, fallo ridere, se ci riesci, o limitati ad un invito o a un complimento aggiungendo il tuo numero di telefono.

Se quello a cui scrivi è già il tuo partner, invece, tieni conto che la lettera d'amore come qualunque altro testo funziona solo se chi la scrive ha qualcosa da dire: può trattarsi di sentimenti che non riesci a esprimere a voce, ma anche, ad esempio, di un piccolo segreto inutile che gli faccia capire quanto tieni a voi: tipo raccontargli di quella volta, all'inizio della vostra storia, che lui ha dimenticato lo spazzolino da te e non hai resistito alla tentazione di usarlo per lavarti i denti la sera! Certo che puoi inventare, se ne sei capace! Attenta solo a non spararle troppo grosse, e, soprattutto, a inventare qualcosa che rispecchi i tuoi sentimenti reali.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail