Fiori per il matrimonio in chiesa: quali scegliere in base alla stagione?


I fiori per il matrimonio sono molto importanti, soprattutto per l’addobbo in chiesa. È necessario incrociare ben tre dati: il primo tra tutti è il gusto personale, poi la stagionalità e infine lo stile della chiesa. Ormai qualsiasi fiorellino, pagando, è reperibile sempre, ma non ha senso forzare la natura quando esistono così tante varietà. Inoltre, è bene considerare che ogni architettura ha bisogno di una decorazione differente.

Partendo da questo presupposto vediamo un pochino quali sono i fiori più adatti in base alla stagione. In questo momento dell’anno, potrebbe essere molto bello fare delle composizioni con le Stelle di Natale, che ci sono sia rosse sia bianche sia screziate. Aggiungete poi del pungitopo o dei rami di pino. Sono ideali anche i frutti, come le mele e gli agrumi o i peperoncini.

In inverno, trionfano anche le bacche di agrifoglio, i bucaneve, le orchidee e la genziana. La primavera è sicuramente più ricca. Ci sono, meravigliosi, i fiori di pesco, le camelie, le primule, i tulipani, i rododendri, ma anche i gigli, i croco, le margherite e le mimose. Proseguendo per l’estate, trovate la peonia (in giugno non più in là), la rosa altea, il gladiolo, i gigli, poi ci sono le bellissime ortensie, i lillà, la gardenia, la calendula, ecc. Aggiungiamo poi il caldo autunno. Spesso trovate l’ultima fioritura. Sicuramente stanno benissimo le rose, che ormai ci sono sempre, le ortensie, ma anche gli Iris. E poi potete giocare con le bacche e le foglie colorate. Sono belli gli addobbi con le zucche e le pigne.

Via| Flickr

  • shares
  • Mail