Farina raffinata o integrale? Ecco quale scegliere e perché


La farina integrale è un’opzione molto più salutare della farina raffinata: contiene più vitamine, Sali minerali e altri nutrienti benefici per la salute.

Il grano è composto da tre parti: guscio esterno (crusca), parte amidacea (endosperma, che rappresenta l'89% del chicco di grano duro e l'85% del chicco di grano tenero) e una parte centrale che è il germe. La raffinazione è un processo di macinatura che elimina due dei tre elementi del seme del grano (germe e crusca) che invece hanno un alto contenuto di nutrienti, come vitamine, minerali, acidi grassi essenziali.

Il grano è composto per il 60-75% di carboidrati, per il 12-14% di proteine, per il 2% di grassi e per 11,8% di sali minerali, oltre a molte vitamine e altri elementi importanti.

Il contenuto di vitamine, minerali, antiossidanti e grassi essenziali nella farina di grano integrale è maggiore della farina raffinata, proprio perché conserva tutti i componenti necessari di un grano intero; possiede, inoltre, anche più proteine e quasi quattro volte di più la quantità di fibre. Approssimativamente fornisce il doppio di selenio, fosforo, ferro e grassi polinsaturi e monoinsaturi.

I benefici della farina di grano integrale si riferiscono in particolar modo al contenuto di fibre che migliora la digestione e favorendo l’eliminazione del colesterolo, riducendo in tal modo il rischio di ostruzione delle arterie che sono la primaria causa degli infarti.

I grani integrali possiedono carboidrati complessi, ricchi di vitamine del gruppo B, fibre e ferro, mentre ha bassi contenuti di grassi. Dato che i cereali raffinati vengono spogliati del germe e della crusca, la farina risulta più facile da digerire, però allo stesso tempo è carente di fibre e vitamine, e inoltre è più facile per il corpo convertirla in glucosio.

Il chicco di grano intero contiene, oltre ai carboidrati, alle proteine e ai grassi, la preziosa vitamina E, coadiuvante nella disintossicazione dalle scorie, e vitamine del gruppo B, che favoriscono la crescita. Sono contenuti, inoltre, biotina, acidi pantoteico e folico, betacarotene, ferro, magnesio, calcio, iodio e selenio. La vitamina E è un vero e proprio rivitalizzante naturale perché favorisce la rigenerazione cellulare cutanea e cerebrale. Inoltre svolge un'azione protettiva sulle cellule dagli attacchi dei radicali liberi e quindi ha un importante ruolo della prevenzione di malattie.

  • shares
  • Mail