I cocktail delle feste natalizie che contengono meno calorie

Lo diciamo spesso che l'alcol, oltre a non fare bene alla salute, ha anche un effetto negativo sulla silhouette. Ecco perché, quando si vogliono contenere le calorie, è sempre meglio optare per bevande che abbiano una bassa gradazione. Se volete brindare al nuovo anno senza sensi di colpa, potete provare i cocktail ipocalorici delle feste natalizie che vi suggeriamo.

Iniziamo col dire che se scegliamo un drink che abbonda di succhi di frutta e riduce i liquori, siamo già sulla buona strada per contenere l'apporto energetico totale. Ad esempio, il Sea Breeze, un drink rosso fuoco, che fa pensare ad una festa natalizia sulla spiaggia, è a base di succo di pompelmo, succo di mirtillo e vodka al mirtillo: un bicchiere di questo cocktail è sulle 170Kcal contro, per fare un confronto, le 220Kcal ogni 10cl che ha un semplice rum a 40 volumi di alcol.

Per le amanti delle bollicine finissime sarà piacevole sapere che anche lo champagne è da considerarsi ipocalorico, viste le sue 73Kcal ogni 10cl di prodotto. Di poco più leggero è lo spumante extra dry (il classico brut) che conta 70Kcal per bicchiere, mentre la versione dolce è la più calorica: circa 90Kcal per bicchiere. In ogni caso, se ci si limita ad una sola coppa per brindare, si può seguire il gusto, visto lo scarto energetico minimo.

Ha poi il sapore delle feste e delle spezie calde, il cocktail French Apple, una bevanda a base di cognac (Hennessy VS), vodka Zubrowka (un distillato secco di erbe), sidro di mele, angostura, cannella grattugiata fresca e tanto ghiaccio. Come per il Sea Breeze, siamo sulle 170/180 Kcal a bicchiere.

Anche il vin brulé può essere citato a tutti gli effetti nella lista dei cocktail alcolici con apporto calorico non eccessivo, purché esso sia più ricco di spezie e meno di dolcificanti, quali miele e zucchero, che possono incidere pericolosamente sull'ago della bilancia! Al contrario, se gli unici sapori presenti sono quelli della frutta speziata e del vino, riusciamo a cavarcela stando sotto le 150Kcal a bicchiere. E così non dovremmo rinunciare al calore di una buona sorsata di vino cotto, bevuta dinanzi al camino con gli amici.

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail