Hogan Interactive, perché tanto successo?

hogan interactiveDopo tanto parlare di tacchi e dopo avere abbondantemente discettato sulle ballerine, vogliamo parlare delle Hogan? In particolare delle Hogan Interactive, da molte considerate il non plus ultra della comodità, da tante altre aborrite come sgorbi calzaturieri assai più simili a scarpe ortopediche correttive che non a quell’accessorio di stile che fa impazzire le donne.

Certo la femminilità non si misura dall’altezza di una scarpa (e infatti il successo delle ballerine lo dimostra), ma un modello può fare qualche – rilevante – differenza. Voi come le trovate? I pareri si spaccano sui forum di discussione dedicate alle scarpe e alla moda in generale, mentre tra le mie amiche sono tutte più o meno concordi nel considerarle sopravvalutate: inutilmente costose, sempre uguali a se stesse, massicce e prive di grazia, impossibili da coniugare con qualunque look che non sia quel basic da sneakers privo di verve.

Insomma, di scarpe sportive più carine non ce ne sono a bizzeffe? Perché si scelgono le Interactive? Forse per quei preziosi centimetri in più che dona il modello? Eppure anche le Rucoline, per dirne una, offrono il medesimo servizio. O non si acquistano forse perché sono al momento quelle che coniugano la comodità di una scarpa sportiva con la moda del momento che le considera un must-have irrinunciabile? Salvo, poi, avere tutte le stesse scarpe ai piedi, con minime variazioni di colore. Diteci la vostra, confrontiamoci, cerchiamo di sbrogliare il mistero di tanto successo.

  • shares
  • Mail