Qual è lo stile yoga più adatto alle nostre esigenze?

Dire yoga è dire tutto e nulla, tenendo conto delle molteplici forme e pratiche che conta questa disciplina. In generale esiste uno yoga specifico per ogni esigenza del fisico e dello spirito. Oggi scopriremo quali tipologie possono aiutarci a risolvere i nostri problemi e a raggiungere gli obbiettivi di forma che ci siamo prefissate.

Per i principianti e per chi vuole migliorare la postura e l'equilibrio, lo yoga ottimale è lo Iyengar, una forma di Hatha Yoga che si concentra sulla mobilità e la stabilità del corpo, anche attraverso la corretta respirazione. Lo Iyengar vanta ben 200 posizioni e 14 Pranayama, adatti ad ogni livello di difficoltà e utili per venire incontro ad ogni tipo di preparazione.

Sviluppa forza e consapevolezza lo stile Kundalini, un tipo di yoga che implementa fisico, mente e spirito attraverso esercizi che mirano a stimolare la coscienza del se. Il Kundalini libera l'energia e conseguentemente la forza aprendo i giusti canali (precisamente i chakra della spina dorsale). In questo modo il corpo impara a conoscersi e a migliorare le proprie prestazioni (anche quelle sessuali).

Per avere una maggiore resistenza (ma anche concentrazione), invece, ci sono Ashtanga e Power Yoga, da molti ritenuti una prosecuzione l'ultimo del primo. Entrambi richiedono un certo sforzo fisico e mentale, adattandosi ad esercizi che coinvolgono tutte le fasce muscolari e stimolano i flussi di energia.

Per depurare il fisico dalle tossine lo stile ottimale di yoga è il Bikram. Tutti gli esercizi vengono fatti in una stanza riscaldata, per aiutare la sudorazione. Il Bikram facilita anche la perdita di peso, ma anche la tonificazione e l'allungamento dei muscoli. Trattandosi di esercizi fatti in condizioni particolari, si raccomanda di consultare il medico prima di iscriversi a queste classi di yoga, specie se si hanno problemi di pressione.

Infine, per facilitare il rilassamento, c'è il Viniyoga, che è anche molto usato da chi vuole recuperare la mobilità a seguito di lesioni o fratture (il Viniyoga è una ginnastica dolce spesso usata per la riabilitazione). Questo stile di yoga punta tutto sulla respirazione e su come questa si adatta alle singole posizioni. Non esistono esercizi standard, ma il maestro yoga seguirà ogni singolo studente suggerendogli le giuste sessioni da effettuare, a seconda del suo stato fisico e mentale.

Foto | Getty Images

  • shares
  • +1
  • Mail