Gli alimenti che mantengono il sistema cardiovascolare sano

Mantenere un sistema cardiovascolare sano e attivo è un vero e proprio must, in quanto il sangue, che è la nostra linfa vitale e il cuore, che è la pompa che lo irradia in ogni angolo del nostro corpo, ci permettono di vivere in salute. Ecco perché avere una vita non sedentaria, priva di cattive abitudini (es. fumo e alcol) deve essere la nostra priorità. Ma soprattutto deve esserlo avere un'alimentazione corretta, consumando alimenti che ci aiutano a raggiungere il risultato.

Ovviamente l'obiettivo sarà ridurre l'apporto di colesterolo cattivo dalla nostra dieta e stoccare quello presente dal nostro corpo. Il colesterolo, infatti, si lega alle pareti delle arterie, rendendo difficoltoso il passaggio del sangue, con tutti i problemi che ciò comporta. Un aiuto ci viene dai cibi integrali, alimenti non raffinati, ricchi di fibre che hanno un ottimo effetto anti LDL (colesterolo cattivo). L'integrale, a differenza dei cibi raffinati, mantiene l'aleurone intatto, ossia il rivestimento del chicco, ricchissimo di vitamine e proteine e in grado di abbassare il livello di LDL nel sangue.

Stesso potere hanno gli omega-3, contenuti nei pesci come salmone, sgombro, aringhe, tonno, ma anche in alcune fonti vegetali, quali olio di semi di lino (ricco anche di omega-6), mandorle, noci, nocciole, verdure a foglia verde, soia e alghe, soprattutto la spirulina, disponibile in commercio anche sotto forma di integratori. In generale, per chi ama il pesce sarà l'occasione per andare una volta in più ad un buon ristorante giapponese, dove sushi e sashimi sono sempre il piatto forte.

Per mantenere la pressione arteriosa nei limiti ed evitare pericolosi edemi possiamo avvalerci dell'aiuto dei mirabili asparagi. Questo ortaggio, molto saporito e base di tante ricette gustose, dai risotti alle insalate, passando anche per le zuppe, ha anche un elevato potere antinfiammatorio e cardiotonico, il che lo rende un vegetale speciale che non può mancare in dispensa. Unico neo è che gli asparagi sono verdure che contengono microtracce di nichel e una discreta quantità di acido acetilsalicilico, perciò per chi avesse allergie a queste due componenti, dovrebbe limitarne l'uso.

Per quanto riguarda la frutta, non si disdegni l'avocado, che ha il potere di abbassare i livelli di LDL e di aumentare quelli HDL (colesterolo buono) nel sangue, già dopo una settimana, ma neppure il melograno, ricco di antiossidanti e acido nitrico, in grado di mantenere pulite le arterie e di "ripararle" più in fretta in caso di danni. Per lo stesso motivo anche i mirtilli sono da considerarsi alleati: buoni, sani e ricchissimi di vitamine e sali minerali vitali per il nostro cuore.

Per quanto riguarda i condimenti, se da evitare sono quelli grassi, quali il burro e lo strutto, il semplice olio d'oliva, è il migliore alleato del cuore sano: riduce il colesterolo cattivo e di conseguenza anche il rischio di ictus e infarto. Anche se non sono totalmente da abolire l'olio di girasole e quello di arachidi, si consiglia di limitarne l'uso, dato che rallentano l'assorbimento degli omega-3. E oramai noi sappiamo bene quanto questi grassi acidi siano importanti per la nostra salute.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail