Le top model arabe regine delle passerelle di Parigi

modella araba

Le modelle islamiche vanno per la maggiore: la moda le corteggia come un tempo faceva con le varie Naomi Campbell, reduce da una brutta disavventura a Parigi, Kate Moss, Claudia Schiffer... Loro hanno nomi come Hind Sahli, Hanaa ben Abdesselem, solo per citarne alcune: arrivano da famiglie musulmane praticanti e hanno intenzione di sfondare sulle passerelle di moda più prestigiose.

La loro bellezza, tipicamente mediorientale, affascina al primo sguardo: occhi scuri impenetrabili, capelli scuri, un fisico da modella, ovviamente, e un fascino orientale che non è passato inosservato ai grandi marchi di moda, che, come sottolineato dalla marocchina Hind Sahli, adorano le novità. La rivoluzione della moda passa ora dalla loro inestimabile bellezza!

Dopo la rivoluzione araba (ben più seria e che ha portato a cambiamenti ben più radicali), ecco a voi quella che si sta consumando sulle passerelle più prestigiose e tra i marchi di moda e di bellezza più importanti. Hanaa ben Abdesselem, ad esempio, ha firmato un contratto con Lancome, ha posato per il Calendario Pirelli 2013 e ha sfilato vestita da sposa con Jean Paul Gaultier. Lei arriva dalla Tunisia e ama la sua casa, oltre che l'abito tradizionale della sua terra, il caftano.

Quest'ultimo anno è stato pieno di improvvisi cambiamenti per me e anche per il mio paese: entrambi abbiamo fatto le nostre rivoluzioni.

Hind Sahli, invece, arriva da una famiglia di musulmani praticanti: i suoi genitori non l'hanno mai ostacolata, mentre alcuni lontani parenti non erano molto d'accordo, ma lei non se ne fa un problema e continua per la sua strada, decisamente glamour, visto che ha sfilato per brand del calibro di Marc Jacobs, Kenzo e Vera Wang.

La maggior parte delle persone pensano che sia bene che esista una modella marocchina. Ho anche ricevuto diversi messaggi su facebook da ragazze che vogliono sapere come ho cominciato.

Dalla Palestina, invece, abbiamo Huda Naccache, che sollevò molte polemiche quando posò in bikini per una rivista: del resto anche Bar Refaeli, israeliana, fa ancora molto discutere in patria. Ma queste bellissime modelle (che ora possono contare anche su un'agenzia specializzata in bellezze mediorientali) continuano, giustamente, per la loro strada. Perché la rivoluzione femminile passa anche dalla moda!

Foto | Getty Images

Via | Il Messaggero

  • shares
  • Mail