Uomini e donne al primo incontro: agli uomini, é giusto fare domande sulle questioni amorose?

agli uomini, Ã�© giusto fare domande sulle questioni amorose? Penso che in questa questione sia concentrato tutto ciò che rende la donna differente dall'uomo. Non mi sono mai chiarita se al primo incontro la donna per conoscere più a fondo l'uomo debba andare direttamente andare a parare sulle questioni amore e rapporti amorosi, per conoscere più a fondo l'uomo che ha di fronte, e sapere qualcosa di più sulla sua integrità morale (se c'è). Qualche giorno fa ho posto la domanda a un mio caro amico che ha chiarito il dilemma dal punto di vista maschile.

Secondo lui se state provando a familiarizzare con un uomo appena conosciuto non bisogna far domande sulle questioni amorose. Si può chiedere di tutto ma mai trattare temi 'sdolcinati' al primo approccio. Alle donne piace parlare d'amore, ma agli uomini no. So che questo potrà sembrare insolito ma dobbiamo imparare a pensare come un uomo (cosa che trovo piuttosto ardua) e non come il genere femminile. Bisogna fargli capire che siete interessate a lui, e per questo fategli domande che lo riguardino personalmente. Sui suoi interessi, il suo lavoro, i suoi hobby. Gli uomini gradiscono pensare che noi donne li apprezziamo per quello che fanno e rappresentano. Con l'adulazione è abbastanza facile, basta convincerlo a parlare di se stesso. Con gli uomini con un ego smisurato non ci sarà problema. Ma con le figure maschili meno egocentriche e più modeste come bisogna fare?

In poche parole, la maggior parte degli uomini che conosco scapperebbero lontano, per chilometri, da una donna che faccia domande romantiche all'inizio di un rapporto, o prima che esso cominci. Voi che pensate a riguardo?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail